Teatro Traviata L’intelligenza del cuore
27 - 30 dicembre 2018 acquista biglietti

Traviata L’intelligenza del cuore

27 - 30 dicembre 2018
giovedì 27 dicembre h 21:00
venerdì 28 dicembre h 20:00
sabato 29 dicembre h 20:30
domenica 30 dicembre h 16:15

Sala Grande

1 ora e 40 minuti

Prime file
Biglietto unico > 38€ + prev.
Secondo e terzo settore
Intero > 30€ + prev.
Ridotto Over65/under26 >18€ + prev.
Convenzioni* > 21€ + prev.
Quarto settore
Intero > 20€ + prev.
Ridotto Over65/under26 > 15€ + prev.
Convenzioni* > 18€ + prev.
* le convenzioni sono valide per il II, III e IV settore e per tutti i giorni, esclusi venerdì e sabato.

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Abbonamento ClassicQuartetto 3piùUNOOttetto 6piùDUEAbbonAnno 2018

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

di Lella Costa e Gabriele Vacis
musica Giuseppe Verdi, Franco Battiato, Tom Waits, Marianne Faithfull
con Lella Costa
pianoforte Davide Carmarino
soprano Francesca Martini
tenore Giuseppe Di Giacinto
regia Gabriele Vacis

produzione Mismaonda

Lella Costa torna a confrontarsi con l’opera teatrale-musicale che rende omaggio a tutte le “traviate” del mondo ma anche alle donne, ai loro incanti e disincanti nell’amore. E lo fa non solo attualizzando un tema che continua ad essere centrale nella sua poetica “l’intelligenza del cuore”, ma rivedendo assieme a Gabriele Vacis, la messinscena.

Sul palco, denudato da orpelli scenografici, un pianoforte accompagnerà le arie della Traviata cantate da un tenore, Giuseppe Di Giacinto, e un soprano, Francesca Martini.

Lella Costa mescolando con abilità e umorismo, il celebre romanzo di Alexandre Dumas, il libretto di Piave e le musiche di Verdi, costruisce un dialogo impossibile con Violetta e Alfredo tessendo tutte le parti della storia in un’opera teatrale-musicale che ha come fulcro poetico “l’intelligenza del cuore”.

Traviata è stato il grande successo nato del sodalizio artistico con Gabriele Vacis, ma a distanza di oltre dieci anni non risente del tempo, anzi acquista valori e significati nuovi, indagando lucidamente, con grazia ed ironia, la realtà femminile.

Lella Costa è riuscita a incantare tutti con la sua voce calda e familiare (…) rimane fedele alla narrazione, senza riassumere il romanzo ma approfondendo alcune parti salienti della storia che diventano spunti per denunciare drammi moderni. Lacrime e risate si alternano con facilità. La Costa, che a tratti impersona uno o l’altro protagonista, a tratti dialoga con loro come una mamma, riesce a emozionare tutti.
Emma Bardiani - ParmAteneo
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

27 - 30 dicembre 2018

acquista biglietti
giovedì 27 dicembre h 21:00
venerdì 28 dicembre h 20:00
sabato 29 dicembre h 20:30
domenica 30 dicembre h 16:15

Sala Grande

1 ora e 40 minuti

Prime file
Biglietto unico > 38€ + prev.
Secondo e terzo settore
Intero > 30€ + prev.
Ridotto Over65/under26 >18€ + prev.
Convenzioni* > 21€ + prev.
Quarto settore
Intero > 20€ + prev.
Ridotto Over65/under26 > 15€ + prev.
Convenzioni* > 18€ + prev.
* le convenzioni sono valide per il II, III e IV settore e per tutti i giorni, esclusi venerdì e sabato.

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Abbonamento ClassicQuartetto 3piùUNOOttetto 6piùDUEAbbonAnno 2018

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Ti potrebbe interessare

31 dicembre al Parenti

31 dicembre 2018

Festeggia l’arrivo del nuovo anno con una serata di teatro! In scena gli spettacoli di Nicola Piovani e Maria Cassi.

Perfetta

23 gennaio - 3 febbraio 2019

Dalla penna di Mattia Torre, un monologo tra comicità e satira di costume, un tentativo di consapevolezza e di empowerment femminile. In scena un’esplosiva Geppi Cucciari.

Memorie di Adriana

15 gennaio - 10 febbraio 2019

Uno spettacolo di Andrée Ruth Shammah con la légendaire Adriana Asti, che “si prende deliziosamente e autorevolmente gioco di sé, si racconta da fuori”

La musica è pericolosa

Concertato
1 - 6 gennaio 2019

Con Nicola Piovani, un racconto musicale narrato dagli strumenti che agiscono in scena. Un viaggio in libertà tra De André, Fellini, Magni per arrivare con la musica laddove la parola non può.