Se non ci pensa Dio ci penso io

SPETTACOLO ANNULLATO

29 Dicembre 2020 - 10 Gennaio 2021
martedì 29 Dicembre h 20:30
mercoledì 30 Dicembre h 19:15
giovedì 31 Dicembre
venerdì 1 Gennaio
sabato 2 Gennaio h 21:00
domenica 3 Gennaio h 15:45
martedì 5 Gennaio h 20:30
mercoledì 6 Gennaio h 19:15
giovedì 7 Gennaio h 20:00
venerdì 8 Gennaio h 20:30
sabato 9 Gennaio h 21:00
domenica 10 Gennaio h 15:45

Lo spettacolo è terminato per questa stagione. Visita la pagina Cartellone per vedere cosa è in scena al Parenti.

Sala AcomeA

I settore > intero 38€
II settore > intero 30€; under26 15€; over65 18€; convenzioni 18€
Galleria > intero 21€; under26 13€; over65 15€; convenzioni 15€
_________________________
Tutti i prezzi sono da intendersi + prevendita
_________________________

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Abbonamento liberoPassepartoutCard libera

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

con Gene Gnocchi
regia Marco Caronna
produzione International Music and Arts

Una storia da ridere, sospesa tra satira e disillusione.

Nuovo spettacolo di Gene Gnocchi che, con la stralunata comicità di sempre, mescola riflessioni, a volte sarcastiche e a volte amare, in un racconto surreale, in bilico tra il quotidiano e l’apocalittico.

Un vecchio ufficio dimenticato da decenni abitato da un capoufficio. Il committente? Dio, che si esprime spesso in maniera criptica attraverso una vecchia radio. Ma col passare degli anni, il capoufficio comincia a mettere in dubbio le scelte del divino principale.

Tra faldoni diproblemi da risolvere e domande senza risposta, il piccolo impiegato sempre più diffidente elabora le sue riflessioni. Ad accompagnare i monologhi dell’attore, Diego Cassani, assistente dell’ironico capufficio che suona la chitarra mentre protocolla gli atti, punteggiando così le sue astrazioni con soli e ritmiche che vanno dal teatro contemporaneo alla musica popolare.

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

29 Dicembre 2020 - 10 Gennaio 2021

martedì 29 Dicembre h 20:30
mercoledì 30 Dicembre h 19:15
giovedì 31 Dicembre
venerdì 1 Gennaio
sabato 2 Gennaio h 21:00
domenica 3 Gennaio h 15:45
martedì 5 Gennaio h 20:30
mercoledì 6 Gennaio h 19:15
giovedì 7 Gennaio h 20:00
venerdì 8 Gennaio h 20:30
sabato 9 Gennaio h 21:00
domenica 10 Gennaio h 15:45

Lo spettacolo è terminato per questa stagione. Visita la pagina Cartellone per vedere cosa è in scena al Parenti.

Sala AcomeA

I settore > intero 38€
II settore > intero 30€; under26 15€; over65 18€; convenzioni 18€
Galleria > intero 21€; under26 13€; over65 15€; convenzioni 15€
_________________________
Tutti i prezzi sono da intendersi + prevendita
_________________________

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Abbonamento liberoPassepartoutCard libera

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Indietro

Se non ci pensa Dio ci penso io

29 Dicembre 2020 - 10 Gennaio 2021
Ti potrebbe interessare

L’onore perduto di Katharina Blum

SPETTACOLO ANNULLATO
12 - 20 Gennaio 2021

Storia di un’esistenza distrutta dalle fake news. Dal romanzo del 1974 del premio Nobel Heinrich Böll, un lavoro di grande attualità sulle responsabilità dei media di ieri e di oggi. Con Elena RadonicichPeppino Mazzotta.

Giobbe

SPETTACOLO ANNULLATO
13 - 21 Gennaio 2021

Roberto Anglisani dà voce a tutti i pensieri dei protagonisti di Giobbe – romanzo perfetto di Joseph Roth. Un racconto teatrale tragicomico come la vita, dove si ride e si piange, si prega e si balla, si parte, si arriva e si ritorna…

DEO ex machina

SPETTACOLO ANNULLATO
14 - 24 Gennaio 2021

In scena la vera storia della Divisione Elettronica Olivetti raccontata “da uno che non c’era, che sarebbe diventato impiegato Olivetti dopo e Cornacchione poi”. Di e con Antonio Cornacchione, regia Giampiero Solari.

Morte di un commesso viaggiatore

21 - 31 Gennaio 2021

La grande commedia americana in scena con la regia di Leo Muscato e l’interpretazione del poliedrico Alessandro Haber. È la storia di Willy Loman, un piccolo uomo, e del suo sogno più grande di lui.