Incontri e Libri Serata evento presentazione del libro di Giulia Maria Crespi
5 novembre 2018 prenota

Serata evento presentazione del libro di Giulia Maria Crespi

Le storie di Anna, la bambina che non diceva mai bugie

5 novembre 2018
lunedì 5 novembre h 18:30

Lo spettacolo è terminato per questa stagione. Visita la pagina Cartellone per vedere cosa è in scena al Parenti.

Sala Grande

Ingresso gratuito con prenotazione.
Il biglietto cortesia è eccezionalmente offerto dalla casa editrice.

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

presentazione del libro di Giulia Maria Crespi
Le storie di Anna, la bambina che non diceva mai bugie

Illustrazioni di Sofia Paravicini
Salani editore

insieme all’autrice intervengono
Lella Costa, Giovanni Agosti e Jean Blanchaert
conduce Andrée Ruth Shammah

si ringrazia il Conservatorio di Milano per gli intermezzi musicali

In occasione della prestazione del libro di Giulia Maria Crespi, una serata evento condotta da Andrée Ruth Shammah  con intermezzi musicali a cura del Conservatorio di Milano e proiezioni delle illustrazioni di Sofia Paravicini. Insieme all’autrice intervengono Lella Costa, Giovanni Agosti e Jean Blanchaert.

Favole per grandi e piccoli, ambientate nella natura incontaminata.

In un’ansa del Ticino, tra antichi boschi che costeggiano le risaie, si erge Zelata: un pratone, una casa ai piedi di un’antica e grande quercia, una tenuta agricola che cresce nel rispetto e nell’amore per la natura. Principessa di questo mondo incantato è Anna, una bambina che non sa dire bugie ma in compenso conosce la lingua di tutte le creature viventi. È attraverso il suo sguardo che veniamo a conoscere il Dottor Gufo e l’Ingegner Corvo, lo scoiattolo Timmy Puntapiè e Airone Gambalunga. Tra feste, guerre e musica, la forza dirompente della primavera sboccia tra il verde ma può anche fiorire nel cuore di noi umani.

E, oltre la favola, si legge anche la passione per un mondo che Giulia Maria Crespi, fondatrice con Renato Bazzoni del FAI (Fondo Ambiente Italiano) e oggi Presidente onorario, ha contribuito in prima persona a proteggere.

Un mondo dove agricoltura e natura sono in armonia e gli uomini sono invitati ogni tanto a sottrarsi al loro vortice quotidiano per camminare tra i biancospini e le margherite, oppure correrenei boschi, o ancora contemplare il fiume che scorre sussurrando tutte quelle favole che loro, troppo indaffarati, non hanno mai tempo di ascoltare.

Queste sono le storie che raccontavo ai miei sette nipoti quando erano bambini, che loro mi hanno chiesto di scrivere. Storie che vorrebbero risvegliare l’amore e il rispetto verso la natura, gli animali, gli insetti e tutto il Creato.
Giulia Maria Crespi

Il programma musicale:

  • N. Rota,  Sonata per flauto e arpa: 3° mov. “Allegro festoso” (5’)
    Diletta Sereno, arpa
    Lorenzo Messina, flauto
  • F. Chopin, Notturno op.9 n.2 (4’)
    J. Strauss, Valzer “Sul bel Danubio blu” (1’)
    Davide Ranaldi, pianoforte
  • G. Rachel, No potho reposare (5’)
    Cinzia Reghenziani, voce
    Fabrizio Bianco, chitarra

 

Giulia Maria Crespi dal 1960 al 1974 si occupa del Corriere della Sera. Dal 1965 al 1975 lavora attivamente nell’associazione Italia Nostra. Nel 1975, con Renato Bazzoni fonda il FAI (Fondo Ambiente Italiano) di cui è oggi Presidente onorario. Da quarant’anni si dedica attivamente a diffondere il metodo biologico e biodinamico in agricoltura e conduce, assieme al figlio, un’azienda agricola di famiglia nella Pianura Padana. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti in tutta Italia, tra cui l’onorificenza di Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana dal Presidente Ciampi, l’Ambrogino d’Oro dal Comune di Milano nel 2002 e nel 2014 la Repubblica Francese le conferisce la Legion d’Onore.

Sofia Paravicini è un’illustratrice freelance di Milano. Dopo gli studi in pittura d’arte presso il Camberwell College of Arts di Londra, ha conseguito un Master in Illustrazione editoriale nella sua città natale. Dal 2016 collabora con la Fondazione Wurmkos, laboratorio di arti visive che mette in relazione arte e disagio psichico. Dopo pubblicazioni per riviste e case di moda, a inizio 2018 è uscito Il Viaggio di Adelia (A. Vivarelli, G. Quarzo, Nord-Sud Edizioni), da lei illustrato.

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

5 novembre 2018

prenota
lunedì 5 novembre h 18:30

Lo spettacolo è terminato per questa stagione. Visita la pagina Cartellone per vedere cosa è in scena al Parenti.

Sala Grande

Ingresso gratuito con prenotazione.
Il biglietto cortesia è eccezionalmente offerto dalla casa editrice.

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it