Teatro L’ora di ricevimento
18 - 29 ottobre 2017 acquista biglietti

L’ora di ricevimento

(banlieue)

18 - 29 ottobre 2017
Immagine di copertina - L'ora di ricevimento
mercoledì 18 ottobre h 19:30
giovedì 19 ottobre h 21:00
venerdì 20 ottobre h 20:00
sabato 21 ottobre h 20:30
domenica 22 ottobre h 16:00
martedì 24 ottobre h 20:00
mercoledì 25 ottobre h 19:30
giovedì 26 ottobre h 21:00
venerdì 27 ottobre h 20:00
sabato 28 ottobre h 20:30
domenica 29 ottobre h 16:00

Lo spettacolo è terminato per questa stagione. Visita la pagina Cartellone per vedere cosa è in scena al Parenti.

Sala Grande

intero:
prime file biglietto unico 38€;
I e II settore 30€;
III settore 23,50€
convenzioni (escluso prime file) > 21€
over65/ under 26 (escluso prime file) > 18€
+ diritti di prevendita

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Formazione 1Abbonamento Libero

di Stefano Massini
regia Michele Placido
con Fabrizio Bentivoglio
e Francesco Bolo Rossini, Giordano Agrusta, Arianna Ancarani, Carolina Balucani, Rabii Brahim, Vittoria Corallo, Andrea Iarlori, Balkissa Maiga, Giulia Zeetti, Marouane Zotti
scena Marco Rossi – costumi Andrea Cavalletto
musiche originali Luca D’Alberto – voce cantante Federica Vincenti
luci Simone De Angelis

produzione Teatro Stabile dell’Umbria

In una scuola di una banlieue francese, l’ora di ricevimento con i genitori diventa un momento incandescente, seppure ironico, di tensioni sociali e conflitti.
Fabrizio Bentivoglio è il professor Ardeche, un insegnante di materie letterarie. Un disilluso, un cinico, uno spietato osservatore e un lucidissimo polemista che persegue il suo trionfo pedagogico: portare fino in fondo i suoi allievi senza perderne nessuno per strada.
L’ora di ricevimento disegna un incalzante mosaico di brevi colloqui con questa umanità assortita di madri e padri della classe Sesta sezione C, da settembre a giugno. Gli allievi non sono in scena. Spetta al pubblico immaginare i visi e le fattezze dei giovani studenti, ognuno ribattezzato dal professore con un ironico soprannome, e ognuno protagonista a suo modo di un frammento dello spettacolo.
Sullo sfondo, dietro una grande vetrata, un grande albero – che rappresenta il ciclo naturale della vita – assiste all’avvicendarsi dei personaggi tra piccoli e grandi drammi di esclusione sociale e gli incidenti scolastici quotidiani di questi giovanissimi apprendisti della vita.

Stefano Massini mette in scena tutto ciò che noi viviamo in modo molto drammatico ma con una commedia. Non una commedia per ridere, ma per riflettere, con un finale spiazzante.
Michele Placido
  • 1 di 5.
  • 2 di 5.
  • 3 di 5.
  • 4 di 5.
  • 5 di 5.
La straordinarietà del testo – al di là della bellezza della drammaturgia e della messinscena – sta nella capacità di Massini di parlare del contemporaneo. È un testo in cui si preannunciano tutte le problematiche che la nostra società dovrà affrontare nei prossimi decenni.
Michele Placido

Stefano Massini

Consulente artistico del Piccolo Teatro e autore tra i più prolifici e rappresentati di questi ultimi anni. Il suo testo The Lehman Trilogy, ultima regia di Luca Ronconi,  è stato tradotto in 14 lingue e si è aggiudicato 5 premi Ubu nel 2015.

Download
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

18 - 29 ottobre 2017

acquista biglietti
mercoledì 18 ottobre h 19:30
giovedì 19 ottobre h 21:00
venerdì 20 ottobre h 20:00
sabato 21 ottobre h 20:30
domenica 22 ottobre h 16:00
martedì 24 ottobre h 20:00
mercoledì 25 ottobre h 19:30
giovedì 26 ottobre h 21:00
venerdì 27 ottobre h 20:00
sabato 28 ottobre h 20:30
domenica 29 ottobre h 16:00

Lo spettacolo è terminato per questa stagione. Visita la pagina Cartellone per vedere cosa è in scena al Parenti.

Sala Grande

intero:
prime file biglietto unico 38€;
I e II settore 30€;
III settore 23,50€
convenzioni (escluso prime file) > 21€
over65/ under 26 (escluso prime file) > 18€
+ diritti di prevendita

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Formazione 1Abbonamento Libero