23 Marzo - 1 Aprile 2021
martedì 23 Marzo h 20:00
mercoledì 24 Marzo h 19:45
giovedì 25 Marzo h 21:00
venerdì 26 Marzo h 20:00
sabato 27 Marzo h 20:30
domenica 28 Marzo h 16:15
martedì 30 Marzo h 20:00
mercoledì 31 Marzo h 19:45
giovedì 1 Aprile h 21:00

Sala Grande

I settore> intero 38€
II settore > intero 30€; under26/over65 18€; convenzioni 21€
III settore > intero 21€; under26/over65 18€; convenzioni 21€
_________________________
Tutti i prezzi sono da intendersi + prevendita
_______________________

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Abbonamento SpecialeAbbonamento liberoPassepartoutCard libera

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

di Tom Schulman

regia Marco Iacomelli
regia associata Costanza Filaroni

Interpreti e personaggi

Ettore Bassi John Keating
Mimmo Chianese Paul Nolan
Marco Massari Sig. Perry
Matteo Vignati Neil Perry
Alessio Ruzzante Todd Anderson
Matteo Napoletano Charlie Dalton
Matteo Sangalli Knox Overstreet
Leonardo Larini Richard Cameron
Edoardo Tagliaferri Steven Meeks
Sara Giacci Chris

scene e costumi di Carla Ricotti
disegno luci di Valerio Tiberi ed Emanuele Agliati
disegno fonico di Donato Pepe
video di Massimiliano Perticari
musica di Marco Iacomelli eseguita dai Venere
produzione esecutiva di Davide Ienco

A trent’anni dal debutto cinematografico con Robin Williams nei panni del professor Keating, in scena L’Attimo fuggente: una storia d’Amore per la poesia, il libero pensiero, la vita. Quell’Amore che aiuta a liberare le proprie passioni, i propri slanci magnifici e talvolta irrazionali e a esprimersi al di là dei vincoli sociali imposti. La storia dei giovani studenti della Welton Academy e dell’incontro con il professore rappresenta ancora oggi una pietra miliare nell’esperienza di ognuno, da far conoscere alle nuove generazioni.

Il potente spettacolo continua, e tu puoi contribuire con un verso

Indubbia l'impronta di Marco Iacomelli che continua la sua sfida, vincendo sempre per le originali trovate registiche, che solo un talento sopraffino come il suo può raggiungere.
Sebastiano Di Mauro - Next to Normal
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

23 Marzo - 1 Aprile 2021

acquista biglietti
martedì 23 Marzo h 20:00
mercoledì 24 Marzo h 19:45
giovedì 25 Marzo h 21:00
venerdì 26 Marzo h 20:00
sabato 27 Marzo h 20:30
domenica 28 Marzo h 16:15
martedì 30 Marzo h 20:00
mercoledì 31 Marzo h 19:45
giovedì 1 Aprile h 21:00

Sala Grande

I settore> intero 38€
II settore > intero 30€; under26/over65 18€; convenzioni 21€
III settore > intero 21€; under26/over65 18€; convenzioni 21€
_________________________
Tutti i prezzi sono da intendersi + prevendita
_______________________

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Abbonamento SpecialeAbbonamento liberoPassepartoutCard libera

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Indietro

L’attimo fuggente

23 Marzo - 1 Aprile 2021
Ti potrebbe interessare

Io Sarah, io Tosca

con Laura Morante
15 - 20 Dicembre 2020

Laura Morante sarà Sarah Bernhardt, l’attrice a cui Victorien Sardou dedicò il celebre dramma messo in musica da Puccini. Con Mimosa Campironi voce e pianoforte.

Il rompiballe

di Francis Veber
29 Dicembre 2020 - 10 Gennaio 2021

Un aspirante suicida per amore e un killer occupano due stanze comunicanti in un hotel, il primo per porre fine ai suoi giorni e il secondo per porre fine ai giorni di qualcun altro dalla finestra della sua stanza. Risate e colpi di scena per una spassosa commedia, perfetta per le festività! Con Paolo Triestino e Nicola Pistoia.

Se non ci pensa Dio ci penso io

con Gene Gnocchi
29 Dicembre 2020 - 10 Gennaio 2021

Nuovo spettacolo di Gene Gnocchi che, con la stralunata comicità di sempre, mescola riflessioni, a volte sarcastiche e a volte amare, in un racconto surreale, in bilico tra il quotidiano e l’apocalittico.

L’onore perduto di Katharina Blum

12 - 20 Gennaio 2021

Storia di un’esistenza distrutta dalle fake news. Dal romanzo del 1974 del premio Nobel Heinrich Böll, un lavoro di grande attualità sulle responsabilità dei media di ieri e di oggi. Con Elena RadonicichPeppino Mazzotta.