Teatro Io, mai niente con nessuno avevo fatto
14 - 26 Gennaio 2020 acquista biglietti

Io, mai niente con nessuno avevo fatto

14 - 26 Gennaio 2020
martedì 14 Gennaio h 19:30
mercoledì 15 Gennaio h 20:15
giovedì 16 Gennaio h 20:30
venerdì 17 Gennaio h 21:00
sabato 18 Gennaio h 20:00
domenica 19 Gennaio h 16:45
martedì 21 Gennaio h 19:30
mercoledì 22 Gennaio h 20:15
giovedì 23 Gennaio h 20:30
venerdì 24 Gennaio h 21:00
sabato 25 Gennaio h 20:00
domenica 26 Gennaio h 16:45

Sala Tre
Attenzione: il percorso che conduce
alla sala
non prevede rampe o ascensori
per l’accesso delle persone disabili.

55 minuti

Intero 15€; under26 13€; over65 15€

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Abbonamento LiberoPassepartoutCard libera Con altri occhiAbbonamento ClassicoCard ACard B

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

uno spettacolo di Vuccirìa Teatro
drammaturgia e regia Joele Anastasi
con Joele Anastasi, Enrico Sortino, Federica Carruba Toscano
scene e costumi Giulio Villaggio
light designer Joele Anastasi
aiuto regia Nicole Calligaris
foto Dalila Romeo
video Davide Marucci
graphic designer Giuseppe Cardaci

produzione Fondazione Teatro di Napoli – Teatro Bellini

La compagnia Vuccirìa Teatro, conosciuta anche oltreoceano, presenta un dramma di travolgente impatto emotivo, in una Sicilia ancestrale corrosa dal sole e dalla povertà.

Giovanni e Rosaria sono cugini cresciuti come se fossero fratello e sorella, insieme vivono i primi turbamenti, le prime gioie e i primi drammi. Chiusi nella loro stanza, giocano per cancellare la solitudine atavica di una famiglia senza padri e, con la musica a tutto volume, ballano perché il mondo per loro non è altro che uno spartito di note da danzare. Nella sala da ballo, in cui la stessa Rosaria lo trascina, Giovanni scopre l’amore attraverso gli occhi ambigui e violenti e il corpo pulsante e focoso di Giuseppe, insegnante di danza.
Dietro le persiane è nascosto però un paese che spia, giudica e non vive. I protagonisti tentano di combattere il loro destino, sognando lei di lasciare quell’isola che li culla e li affoga, lui di amare liberamente un uomo. Come in una tragedia antica in cui va espiata la colpa di chi si ribella, così il giovane puro affronterà violenza e crudeltà, proprio lui che “mai niente con nessuno aveva fatto…”

Joele Anastasi è puro nella sua interpretazione, vitale e instancabile, Federica Carrubba Toscano è capace di dare emozioni violente che arrivano sotto la pelle, Enrico Sortino è disumanamente vero, nella sua violenza e crudeltà. Uno spettacolo che tocca nervi scoperti nell’unico modo in cui farlo ha un senso, “fregandosene di quanto farà male”
Fermataspettacolo.it
  • 1 di 8.
  • 2 di 8. © Dalila Romeo
  • 3 di 8. © Dalila Romeo
  • 4 di 8.
  • 5 di 8.
  • 6 di 8.
  • 7 di 8.
  • 8 di 8.
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

14 - 26 Gennaio 2020

acquista biglietti
martedì 14 Gennaio h 19:30
mercoledì 15 Gennaio h 20:15
giovedì 16 Gennaio h 20:30
venerdì 17 Gennaio h 21:00
sabato 18 Gennaio h 20:00
domenica 19 Gennaio h 16:45
martedì 21 Gennaio h 19:30
mercoledì 22 Gennaio h 20:15
giovedì 23 Gennaio h 20:30
venerdì 24 Gennaio h 21:00
sabato 25 Gennaio h 20:00
domenica 26 Gennaio h 16:45

Sala Tre
Attenzione: il percorso che conduce
alla sala
non prevede rampe o ascensori
per l’accesso delle persone disabili.

55 minuti

Intero 15€; under26 13€; over65 15€

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Abbonamento LiberoPassepartoutCard libera Con altri occhiAbbonamento ClassicoCard ACard B

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Indietro

Io, mai niente con nessuno avevo fatto

14 - 26 Gennaio 2020
Ti potrebbe interessare

Schianto

5 - 17 Novembre 2019

In scena la giovane e promettente compagnia Oyes, con un testo che tra il comico e il tragico, è una surreale autocritica di una nuova generazione che ha smesso di credere nel cambiamento.

SocialMente

19 - 22 Novembre 2019

Frigoproduzioni, giovane compagnia milanese, propone una riflessione sui meccanismi di sovrapposizione di azione e pensiero, realtà e irrealtà: un cortocircuito emozionale, un’allucinazione continua in cui scorrono sul palco i sogni di successo e gli incubi di fallimento di due protagonisti.

Tropicana

23 Novembre - 1 Dicembre 2019

In un’epoca in cui anche l’arte diventa merce, la soluzione può essere la prostituzione dell’artista? Come si può andare avanti in un percorso artistico reinventandosi ma mantenendo una propria identità? Una riflessione sul rapporto tra arte e mercato. Frigoproduzioni.

La banca dei sogni

10 - 15 Marzo 2020

È possibile inquadrare e fotografare un periodo storico, la società, l’umanità attraverso la lente del sogno? La compagnia Milanese Domesticalchimia si cimenta in questa sfida con uno spettacolo/inchiesta sull’evolversi della nostra attività onirica per comprendere i tarli del nostro tempo.