Teatro Il Reggimento parte all’alba
7 - 17 febbraio 2019 acquista biglietti

Il Reggimento parte all’alba

Storia di Ottavio Sebastiàn

7 - 17 febbraio 2019
giovedì 7 febbraio h 20:30
venerdì 8 febbraio h 21:00
sabato 9 febbraio h 20:00
domenica 10 febbraio h 16:45
martedì 12 febbraio h 19:30
mercoledì 13 febbraio h 20:15
giovedì 14 febbraio h 20:30
venerdì 15 febbraio h 21:00
sabato 16 febbraio h 20:00
domenica 17 febbraio h 16:45

Sala Treno Blu

55 minuti

Intero > 18€ + prev.
Ridotto Over65/Under26 > 13€ + prev.
Convenzioni* > 15€ + prev.
* le convenzioni sono valide tutti i giorni, esclusi venerdì e sabato.

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Quartetto 3piùUNOOttetto 6piùDUEAbbonAnno 2019

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

di Dino Buzzati
adattamento teatrale di Giuseppe Nitti
con Giuseppe Nitti
regia Alessio Pizzech
musiche originali di Alessandro Panatteri
costumi Augusta Tibaldeschi

produzione Teatro Franco Parenti

progetto di Giuseppe Nitti
sostenuto dall’Associazione Internazionale Dino Buzzati
in collaborazione con Fondazione TPE Tetro Piemonte Europa

Uno dei più bei racconti-ritratto scritto da Buzzati pochi mesi prima della sua morte, Il reggimento parte all’alba è considerato una sorta di testamento artistico e ideologico dello scrittore.

Sono gli ultimi istanti di vita di un uomo: Ottavio Sebastìan – coscienza narrativa dello scrittore – è pronto a lasciare tutto per unirsi al suo reggimento che lo aspetta perché “tutti senza eccezione […], tutti in un certo modo appartengono a un reggimento (…) nessuno sa neanche quale sia il suo, però quando un reggimento parte, chi gli appartiene, pure lui deve partire”.

Ma Ottavio sa di non poter partire se prima non ha recuperato i pezzi della sua anima. Prepararsi al viaggio è tutto e l’uomo sente il bisogno urgente di ritrovare quanto perso nel tempo, il legame con la madre e i temi fondanti e antichi della sua vita. Il reggimento parte all’alba, e durante la notte è possibile e necessario riscoprirsi uomini nel mondo, con una funzione, uno scopo, un senso.

Dalla grande componente autobiografica, questo racconto rispecchia il rapporto di Buzzati con la morte, i luoghi e le persone (in particolar modo la madre) e veicola un’idea di mondo e di uomo molto precisa e moderna, dove la consapevolezza della necessaria partenza insegna a saper guardare e ascoltare con occhi nuovi.

Giuseppe Nitti e Alessio Pizzech, scegliendo questo testo, seppure meno conosciuto, consentono agli spettatori di riscoprire la profondità e la poetica del grande scrittore bellunese.

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

7 - 17 febbraio 2019

acquista biglietti
giovedì 7 febbraio h 20:30
venerdì 8 febbraio h 21:00
sabato 9 febbraio h 20:00
domenica 10 febbraio h 16:45
martedì 12 febbraio h 19:30
mercoledì 13 febbraio h 20:15
giovedì 14 febbraio h 20:30
venerdì 15 febbraio h 21:00
sabato 16 febbraio h 20:00
domenica 17 febbraio h 16:45

Sala Treno Blu

55 minuti

Intero > 18€ + prev.
Ridotto Over65/Under26 > 13€ + prev.
Convenzioni* > 15€ + prev.
* le convenzioni sono valide tutti i giorni, esclusi venerdì e sabato.

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Quartetto 3piùUNOOttetto 6piùDUEAbbonAnno 2019

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Ti potrebbe interessare

Storia di un oblio

5 - 10 marzo 2019

Roberto Andò, maestro del teatro e del cinema, porta per la prima volta in Italia il celebre racconto Quel che io chiamo oblio di Laurent Mauvignier. Sul palco la rara sensibilità e potenza di Vincenzo Pirrotta.

La Monaca di Monza

12 febbraio - 3 marzo 2019

Valter Malosti e Federica Fracassi portano in scena la feroce confessione testoriana de La Monaca di Monza. Un monologo ossessivo e violentemente poetico.

Vangelo secondo Lorenzo

16 - 18 aprile 2019

A cinquant’anni dalla morte di Don Lorenzo Milani, dalla penna di Maura Perini e Leo Muscato, uno spettacolo sul valore dell’educazione e della pedagogia.

I Promessi sposi alla prova

19 marzo - 7 aprile 2019

“Ci sono momenti storici in cui alcuni testi ci sembrano necessari; la prima volta che ho messo in scena I Promessi sposi alla prova con Franco Parenti ne sentivo la necessità e la sento, oggi, come e forse più di allora” Andrée Ruth Shammah