Teatro Il gatto
19 Novembre - 1 Dicembre 2019 acquista biglietti
19 Novembre - 1 Dicembre 2019
© Fiorenzo Niccoli
martedì 19 Novembre h 20:30
mercoledì 20 Novembre h 19:15
giovedì 21 Novembre h 20:00
venerdì 22 Novembre h 20:30
sabato 23 Novembre h 21:00
domenica 24 Novembre h 15:45
martedì 26 Novembre h 20:30
mercoledì 27 Novembre h 19:15
giovedì 28 Novembre h 20:00
venerdì 29 Novembre h 20:30
sabato 30 Novembre h 21:00
domenica 1 Dicembre h 15:45

Sala AcomeA

Prime file > intero 38€
Platea > intero 30€; under26 15€; over65 18€; convenzioni 21€
Galleria > intero 21€; under26 13€; over65 15€; convenzioni 21€

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Abbonamento LiberoPassepartoutAbbonamento ClassicoCard ACard B

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

dall’omonimo romanzo di Georges Simenon
traduzione e adattamento Fabio Bussotti
con Alvia Reale, Elia Schilton
e Silvia Maino
regia Roberto Valerio
scene Francesco Ghisu
costumi Francesca Novati
luci Carlo Pediani
suono Alessandro Saviozzi

produzione Compagnia Orsini

Dall’irriverente romanzo di George Simenon, una storia di ordinaria disperazione di coppia. Alvia Reale e Elia Schilton sono gli straordinari interpreti di Émile e Marguerite, coniugi che da quattro anni non si parlano. La comunicazione tra loro è affidata a feroci bigliettini. La data di nascita del loro silenzio coincide con il giorno della morte dell’amato gatto di Émile. Convinto che sia stata Marguerite ad avvelenarlo, l’uomo colto da un attacco d’ira si avventa sul pappagallo di lei strappandogli a sangue le variopinte penne. L’animale imbalsamato veglierà sul loro odio reciproco, che è ciò che paradossalmente li tiene uniti.

Il gatto di Simenon ci consegna personaggi che possiedono una caleidoscopica complessità e una vibrante vocazione teatrale; è un testo feroce che rovista tra le pieghe della mente e le incrinature del cuore dei protagonisti, descritti con uno sguardo crudo e spietato. La morte dell’amato gatto di lui per avvelenamento è la miccia che accende l’odio e fa crollare l’esile impalcatura della loro relazione e della loro intera esistenza. L’uomo, convinto, non a sproposito, che il crimine sia stato compiuto dalla moglie, si scaglia furioso sul pappagallo di lei, trucidandolo.
Roberto Valerio
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

19 Novembre - 1 Dicembre 2019

acquista biglietti
martedì 19 Novembre h 20:30
mercoledì 20 Novembre h 19:15
giovedì 21 Novembre h 20:00
venerdì 22 Novembre h 20:30
sabato 23 Novembre h 21:00
domenica 24 Novembre h 15:45
martedì 26 Novembre h 20:30
mercoledì 27 Novembre h 19:15
giovedì 28 Novembre h 20:00
venerdì 29 Novembre h 20:30
sabato 30 Novembre h 21:00
domenica 1 Dicembre h 15:45

Sala AcomeA

Prime file > intero 38€
Platea > intero 30€; under26 15€; over65 18€; convenzioni 21€
Galleria > intero 21€; under26 13€; over65 15€; convenzioni 21€

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Abbonamento LiberoPassepartoutAbbonamento ClassicoCard ACard B

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Indietro

Il gatto

19 Novembre - 1 Dicembre 2019
Ti potrebbe interessare

Se questo è un uomo

8 - 20 Ottobre 2019

Con un’interpretazione ricca di chiaroscuri, Valter Malosti trasforma le pagine di una pietra miliare della letteratura italiana in un’opera acustica. Un omaggio alla lingua elegante, asciutta e potente di Primo Levi, per un viaggio, oggi necessario, all’interno dell’uomo.

Peer Gynt

Suite
12 - 22 Dicembre 2019

Nei meravigliosi spazi della Palazzina dei Bagni Misteriosi, uno spettacolo itinerante firmato dalla collaudata coppia artistica Fracassi/Micheletti. Un’opera-mondo di grandioso respiro poetico e teatrale.

Shakespea Re di Napoli

7 - 19 Gennaio 2020

Un gioco intenso tra realtà e apparenza in cui la cultura napoletana si fonde con la poetica shakespeariana in una lingua musicale, fisica, artistica. Di Ruggero Cappuccio.

Ne Veryu – Non ci credo K. S. Stanislavskij

28 Gennaio - 2 Febbraio 2020

Egidia Bruno condensa la poetica di Stanislavskij in un omaggio al suo leggendario metodo e alla sua radicale rivoluzione teatrale. Tra biografia e ritratto d’artista, ricostruzione filologica e molta ironia.