Teatro Il gatto
19 Novembre - 1 Dicembre 2019 acquista biglietti
19 Novembre - 1 Dicembre 2019
martedì 19 Novembre h 21:30
mercoledì 20 Novembre h 19:15
giovedì 21 Novembre h 20:00
venerdì 22 Novembre h 20:30
sabato 23 Novembre h 21:00
domenica 24 Novembre h 15:45
martedì 26 Novembre h 20:30
mercoledì 27 Novembre h 19:15
giovedì 28 Novembre h 20:00
venerdì 29 Novembre h 20:30
sabato 30 Novembre h 21:00
domenica 1 Dicembre h 15:45

Sala AcomeA

1 ora e 30 minuti

Prime file > intero 38€
Platea > intero 30€; under26 15€; over65 18€; convenzioni 21€
Galleria > intero 21€; under26 13€; over65 15€; convenzioni 21€

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Abbonamento LiberoPassepartoutAbbonamento ClassicoCard ACard B

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

dall’omonimo romanzo di Georges Simenon
traduzione e adattamento Fabio Bussotti
con Alvia Reale, Elia Schilton
e Silvia Maino
regia Roberto Valerio
scene Francesco Ghisu
costumi Francesca Novati
luci Carlo Pediani
suono Alessandro Saviozzi

produzione Compagnia Orsini

I coniugi Émile e Marguerite non si parlano. La comunicazione tra loro è affidata a feroci bigliettini. La data di nascita del loro silenzio coincide con il giorno della morte dell’amato gatto di Émile. Prigionieri in un matrimonio che ha ceduto il passo a un bieco e beffardo conflitto permanente, i due coniugi conducono vite completamente indipendenti con il timore paranoico di essere avvelenati dall’altro. Forse le origini della loro guerra domestica sono da ricercare ben prima della morte del gatto.

Troppo diversi tra loro, Émile e Marguerite non si sono mai veramente sopportati. Lei, di origine piccolo borghese e dai modi fin troppo affettati; lui, ruvido capomastro in
pensione, amante dei sigari e del vino rosso. Marguerite non si è mai liberata del ricordo del suo primo marito violinista ed Émile rimpiange la sua prima moglie morta troppo presto.

Tutto cade a pezzi, si frantuma e disintegra sotto il peso del disprezzo e della rabbia, ma i due non si separano. Il desiderio di libertà e la paura della solitudine si mescolano e confondono in una perturbante prossimità. L’odio li tiene uniti. Fino all’ultimo respiro trovano la forza di torturarsi negandosi ostinatamente l’unica cosa che, forse, avrebbe potuto restituire una profondità autentica alla loro vita: l’amore.

Il gatto di Simenon ci consegna personaggi che possiedono una caleidoscopica complessità e una vibrante vocazione teatrale; è un testo feroce che rovista tra le pieghe della mente e le incrinature del cuore dei protagonisti, descritti con uno sguardo crudo e spietato. La morte dell’amato gatto di lui per avvelenamento è la miccia che accende l’odio e fa crollare l’esile impalcatura della loro relazione e della loro intera esistenza. L’uomo, convinto, non a sproposito, che il crimine sia stato compiuto dalla moglie, si scaglia furioso sul pappagallo di lei, trucidandolo.
Roberto Valerio
  • 1 di 4. © Fiorenzo Niccoli
  • 2 di 4. © Federica Di Benedetto
  • 3 di 4. © Federica Di Benedetto
  • 4 di 4. © Federica Di Benedetto
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

19 Novembre - 1 Dicembre 2019

acquista biglietti
martedì 19 Novembre h 21:30
mercoledì 20 Novembre h 19:15
giovedì 21 Novembre h 20:00
venerdì 22 Novembre h 20:30
sabato 23 Novembre h 21:00
domenica 24 Novembre h 15:45
martedì 26 Novembre h 20:30
mercoledì 27 Novembre h 19:15
giovedì 28 Novembre h 20:00
venerdì 29 Novembre h 20:30
sabato 30 Novembre h 21:00
domenica 1 Dicembre h 15:45

Sala AcomeA

1 ora e 30 minuti

Prime file > intero 38€
Platea > intero 30€; under26 15€; over65 18€; convenzioni 21€
Galleria > intero 21€; under26 13€; over65 15€; convenzioni 21€

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Abbonamento LiberoPassepartoutAbbonamento ClassicoCard ACard B

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Indietro

Il gatto

19 Novembre - 1 Dicembre 2019
Ti potrebbe interessare

Shakespea Re di Napoli

7 - 19 Gennaio 2020

Un gioco intenso tra realtà e apparenza in cui la cultura napoletana si fonde con la poetica shakespeariana in una lingua musicale, fisica, artistica. Di Ruggero Cappuccio.

Ne Veryu – Non ci credo
K. S. Stanislavskij

28 Gennaio - 2 Febbraio 2020

Egidia Bruno condensa la poetica di Stanislavskij in un omaggio al suo leggendario metodo e alla sua radicale rivoluzione teatrale. Tra biografia e ritratto d’artista, ricostruzione filologica e molta ironia.

I Promessi sposi alla prova

11 - 23 Febbraio 2020

È una sfida vinta, quella di Andrée Shammah, di far rivivere lo spettacolo originario del 1984: “Per quanto lontano dai noi e dallo spirito del nostro tempo, un classico è tale perché capace di risvegliare dubbi ed emozioni proprie a tutti gli esseri umani.”

Dolore sotto chiave
SIK-SIK L’artefice Magico

due atti di Eduardo De Filippo
12 Febbraio - 1 Marzo 2020

Un dittico con la regia di Carlo Cecchi che riunisce due atti unici di Eduardo De Filippo: Dolore sottochiave e SIK-SIK, l’artefice magico.