Incontri e Libri I fantasmi della Storia
18 ottobre 2018 acquista biglietti

I fantasmi della Storia

Racconto son et lumière di Luca Scarlini

18 ottobre 2018
giovedì 18 ottobre h 20:30

Cafè Rouge

Ingresso 5€

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

In occasione della presentazione del libro di Luca Scarlini

L’ultima regina di Firenze. I Medici: atto finale, edito da Bompiani

Scienziati e artisti strepitosi, cospiratori, paggi, bardasse, cardinali, collezionisti maniaci, musici, mercanti. Erotomani, devotissimi, folli: sul proscenio di Palazzo Pitti con i suoi segreti e delle infinite ville della dinastia, in una Toscana che grazie al porto di Livorno è ancora crogiuolo di genti e di idee, tra il ’600 e i primi anni del ’700 assistiamo alle vicende di personaggi memorabili, tra cui spicca la grandiosità decadente di Gian Gastone. Anarchico incoronato, toscano Eliogabalo, criticato dalla Storia e amatissimo dal popolo, depresso e geniale, regina strepitosa di una corte di performer sessuali, “i ruspanti”, dominati dalla sua anima nera Giuliano Dami, poco prima di morire volle che le spoglie mortali di Galileo fossero trasferite in Santa Croce. Il suo gesto lucidissimo annunciava il tempo nuovo dell’Illuminismo, mentre la città apriva le prime logge massoniche. Il fulgore rinascimentale della Firenze medicea è stato raccontato in ogni sua piega. Assai meno si sa degli ultimi signori della città, le cui storie – narrate in queste pagine come in una serie televisiva di assoluta bizzarria – sembrano inventate: invece sono tutte rigorosamente documentate. Spesso i dettagli arrivano da un quadro, una cantata, una glossa a un trattato scientifico, un brandello di conversazione carpito a un diarista. Al crocevia del destino, mentre l’Europa abbandonava con fatica le spoglie dell’antico regime, Firenze fu il laboratorio di un’epoca di lancinanti contraddizioni e ininterrotti splendori d’arte.

Dopo anni di ricerche e grazie a una scrittura capace di scavare nelle pieghe del tempo con spietatissima pietas, questo libro di Luca Scarlini è

un pirotecnico omaggio letterario alla grandiosità e al disastro, alle meschinità e alle grandi passioni di un momento storico irripetibile.

Luca Scarlini è scrittore, drammaturgo per teatri e musica, performance artist, storyteller. Insegna tecniche narrative presso la Scuola Holden di Torino. Voce di Radio Tre, ha condotto il programma “Museo Nazionale” e curato mostre sulla relazione tra arte, musica, teatro e moda. Tra i suoi libri ricordiamo Lustrini per il regno dei cieli (Bollati Boringhieri), Sacre sfilate, dedicato alla moda in Vaticano, e Un paese in ginocchio (Guanda), La sindrome di Michael Jackson (Bompiani), Andy Warhol superstar (Johan and Levi), Siviero contro Hitler (Skira), Memorie di un’opera d’arte (Skira), Conosci Milano (Clichy), Ziggy Stardust (add), Bianco Tenebra (Sellerio), Teatri d’amore (Nottetempo).

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

18 ottobre 2018

acquista biglietti
giovedì 18 ottobre h 20:30

Cafè Rouge

Ingresso 5€

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Ti potrebbe interessare

Il tempo degli stregoni

1919-1929. Le vite straordinarie di quattro filosofi e l'ultima rivoluzione del pensiero
17 settembre 2018

Il racconto epico del decennio che ha cambiato il pensiero occidentale e la storia europea, attraverso le vite straordinarie di Wittgenstein, Benjamin, Heidegger e Cassirer. Angelo Bolaffi dialoga con l’autore.

L’altro e noi

Parole di Davi Kopenawa, sciamano Yanomami
8 settembre 2018

Incontro con Davi Kopenawa, sciamano Yanomami e Fiona Watson, direttrice del dipartimento Ricerca e Advocacy di Survival International. Introduce Marco Bechis. In occasione della presentazione del volume La caduta del cielo, edito da Nottetempo.

Il tempo senza tempo della passione etica

1988/2018 Trent’anni di progetti culturali a Milano
29 ottobre 2018

Marco Manzoni presenta il suo libro che racconta i progetti culturali che hanno animato Milano negli ultimi trent’anni.