27 Febbraio - 1 Marzo 2020
giovedì 27 Febbraio h 18:30 - 23:15
venerdì 28 Febbraio h 18:00 - 01:30
sabato 29 Febbraio h 11:00 - 23:00
domenica 1 Marzo h 11:00 - 23:00

concerto i boreali party 10 € > acquista online
film The Juniper Tree 7€ > acquista online
promo concerto + film > 15€
***
talk, letteratura, kids > 5€ acquista online
film > 7€ acquista online
nordic brunch > prenota online

Biglietteria, via Pier Lombardo 14
02 59995206 | biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

Dal 27 febbraio al 1 marzo al Teatro Franco Parenti torna I Boreali, il festival dedicato alla cultura nordeuropea organizzato e ideato da Iperborea.

Letteratura, dibattiti, musica, cinema, laboratori, attività per bambini: quattro giornate di eventi tra cui I Boreali party 2020 con il concerto live di Sassy 009 (No) e Charlotte Adigéry (Be), protagoniste della scena musicale nordeuropea e la proiezione della versione restaurata in 4K di The Juniper Tree, film debutto di Björk.

giovedì 27.02

letteratura
18.30 Sala Testori* | ingresso gratuito con posti limitati prenotazioni a staff@iperborea.com
inaugurazione. sommersi dalla storia, salvati dalla letteratura: i giusti di jan brokken
In una sinfonia di ricordi, documenti e frammenti di vita, nel suo nuovo libro Jan Brokken compone il ritratto di un eroe che al pari di Oskar Schindler, Raoul Wallenberg e Giorgio Perlasca trovò il coraggio di opporsi alla brutalità del Nazismo, un eroe che venne però riconosciuto come tale solo dopo la sua morte e la pubblicazione de I Giusti (Iperborea 2020). In dialogo con Elena Loewenthal l’autore ricostruisce la storia di Jan Zwartendijk, console olandese in Lituania che riuscì a far fuggire migliaia di ebrei attraverso la Transiberiana fornendo loro un visto per l’isola di Curaçao, e di altri personaggi dimenticati della politica che misero a repentaglio la propria vita per rendere possibile una delle operazioni di salvataggio più straordinarie della Storia.
A seguire: cocktail


film
21.00 Sala Testori*
cold case hammarskjöld
di Mads Brügger, Danimarca, 2019, 128’, v.o. sott. it.
Nel 1961 un aereo delle Nazioni Unite si schianta al suolo al momento dell’atterraggio: nell’incidente, che desta sospetti sin dall’inizio, muoiono il Segretario generale, lo svedese Dag Hammarskjöld, e la maggior parte dell’equipaggio. L’aereo era in volo verso la Repubblica Democratica del Congo, scossa all’epoca da una grave instabilità politica. Il caso, rimasto irrisolto, viene riaperto cinquant’anni dopo dal giornalista e cineasta danese Mads Brügger determinato a scoprire la verità, e dall’investigatore privato svedese Göran Björkdahl. In collaborazione con l’Ufficio a Milano del Parlamento Europeo. Introduce Marco Cacioppo.

*ingresso da via Carlo Botta 18

venerdì 28.02

da segnalare
h 21  the juniper tree | film debutto di Björk
h 22.15  i boreali party 2020 | Concerto live Sassy 009 e Charlotte Adigéry

talk
18.00 Café Rouge | 5€
l’effetto greta. come le idee cambiano la lingua
L’ascesa del movimento #FridaysForFuture ha avuto come conseguenza non solo i numerosi premi e riconoscimenti alla giovanissima Greta Thunberg, ma anche l’ingresso di nuovi termini nel vocabolario svedese. «Tågskryta» (il vantarsi di usare il treno invece dell’aereo), ad esempio, è solo una delle ben 12 parole legate al clima, adesso entrate nel lessico quotidiano. Ma chi è Greta? E cosa è successo da quel settembre 2018, quando questa ragazzina sconosciuta iniziò ad appostarsi davanti al Parlamento svedese per protestare contro l’immobilità politica rispetto al cambiamento climatico? Gli studenti di Lingue Scandinave dell’Università degli Studi di Milano presentano un fenomeno diventato mondiale in pochissimo tempo.


letteratura
19.00 Café Rouge | 5€
un romanzo in forma di blues: il lungo inverno di dan kasperse
A tre anni di distanza dal debutto italiano con Norwegian blues (Iperborea), romanzo eccentrico e dolceamaro sulla magia e sul potere salvifico della musica, la penna più rock‘n’roll della letteratura norvegese, Levi Henriksen, presenta Il lungo inverno di Dan Kaspersen (Iperborea 2020), un vero e proprio canto alla fragilità e insieme alla forza dell’essere umano. Cosa fare quando lasciarsi il passato alle spalle sembra impossibile e la speranza in un futuro diverso svanisce? Si può decidere di sparire, oppure di abbandonarsi al flusso dell’esistenza come neve che cade sulla neve già caduta. Il romanziere, paroliere e musicista Levi Henriksen racconta il suo nuovo libro insieme a Natascha Lusenti.
Segue un mini concerto dell’autore in trio acustico.


talk
20.30 Café Rouge | 5€
la finlandia spiegata meglio
Negli ultimi tempi ne sentiamo parlare sempre più spesso per via delle giovani e influenti leader di governo, degli esperimenti sul reddito di cittadinanza e di qualche notizia imprecisa. Ma che posto è diventato, oggi, la Finlandia? In un incontro organizzato in collaborazione con il Post, ne discutono lo scrittore Vanni Santoni e Jenna Vehviläinen, corrispondente dall’Italia per la Radiotelevisione Statale Finlandese. Modera il giornalista Luca Misculin.


film
21.00 Sala Testori | 7€
the juniper tree
di Nietzchka Keene, Islanda, 1990, 78’, v.o. sott. it. (anteprima italiana della versione restaurata)
The Juniper Tree, appena restaurato in 4K dalla pellicola originale in 35 mm, è il film debutto della cantante e artista islandese Björk, e racconta la storia di Margit e Katla, sorelle costrette a una fuga disperata dopo la morte della madre bruciata sul rogo per stregoneria, nella cornice dell’Islanda del Medioevo. Liberamente ispirato all’omonima fiaba dei fratelli Grimm, The Juniper Tree è una potente allegoria della misoginia che si muove, ossessiva, sul filo che divide realtà e sogno, favola e dramma.
In collaborazione con Reading Bloom e Milano Film Festival. Introduce Marco Cacioppo.


concerto live
22.15 Foyer Basso | 10€
i boreali party
Una serata musicale con le esibizioni live di due protagoniste della scena musicale nordeuropea:
Charlotte Adigéry è un’artista belga di origini caraibiche, spesso ispiratrici della sua produzione musicale. I suoi testi si distinguono per il linguaggio graffiante e l’uso ricorrente del flusso di coscienza. Il suo ultimo EP Zandoli, pubblicato nel 2019 e prodotto dai Soulwax, alterna ritmiche tribali ed echi elettronici, frivolezza e introspezione. La prima traccia dell’album, Paténipat, cantata in creolo, fa da colonna sonora al trailer della serie TV HBO The New Pope, diretta da Paolo Sorrentino.
SASSY 009 progetto elettro-pop norvegese della musicista Sunniva Lindgård, SASSY 009 ha pubblicato il suo primo EP nel 2017, ricevendo un ottimo riscontro di critica e segnalazioni da testate prestigiose come Pitchfork e The Guardian. La sua musica cattura un profondo senso di intimità, ma accompagnato da sonorità vivaci e pulsanti, che esplodono in ritmi cadenzati di tastiere e sintetizzatori. Il suo ultimo EP, uscito lo scorso novembre, si intitola KILL SASSY 009.

sabato 29.02

kids
11.00 Treno Blu | 5€, per bambini dai 3 ai 5 anni, massimo 25 posti
l’uccellino rosso e il mondo incantato di pratofiorito
lettura animata e laboratorio creativo su L’Uccellino rosso di Astrid Lindgren (Iperborea 2019), a cura di Martina Folena «La Cantastorie»
Mattias e Anna sono due bambini molto sfortunati e vivono senza conoscere la gioia… finché non trovano la piuma di un uccellino rosso, che cambierà per sempre le loro vite. Tra sogni e fantasia, un racconto che invita a non perdere mai le speranze. Alla fine dell’incontro i bambini creeranno tutti insieme il loro uccellino magico con cartoncini, piume e materiali di recupero.


kids
11.00 Appartamento | 5€, per bambini dai 6 anni in su, massimo 25 posti
e se i tuoni fossero gentili?
lettura animata e laboratorio creativo su Tuono di Ulf Stark (Iperborea 2019), a cura di Irene Gandolfi
Non tutti i giganti vivono in mezzo a montagne e foreste: a volte capita di trovarseli anche come vicini di casa. Infatti il signor Tunesson, soprannominato Tuono, è senza dubbio un gigante da cui Ulf e il suo amico Bernt dovrebbero tenersi alla larga. Ma quando la casetta in cui la mamma di Ulf si rifugiava per sognare viene distrutta da una tempesta e il suo pianoforte smette di suonare, forse l’unico che può dare una mano è proprio il gigante Tuono. Dopo aver letto delle avventure di Ulf, Tuono e Bernt, i bambini giocheranno a costruire il loro piccolo rifugio di sogni.


laboratorio
12.00 Treno Blu | 5€
impara lo svedese in 40 minuti
Potrebbe sembrare una missione impossibile, ma a I Boreali la docente Anna Brännström vi insegnerà le basi dello svedese in soli 40 minuti! Una lingua molto rigida nella sintassi, ma semplice nell’uso dei verbi, dove le quattro domande fondamentali iniziano tutte con la V – Vad, Var, Vem, Varför – come in un bel giallo scandinavo. Uno scioglilingua basato sul suono /ʃ/ sarà la prova finale. In collaborazione con l’Università degli Studi di Milano e con l’Istituto Culturale Nordico.


food
12.00 / 14.30 Foyer Basso | 26€, 13€ box lunch bambini
nordic brunch
A cura del Bar del Teatro Franco Parenti | Leggi il menu | Prenota online qui


talk
14.30 Café Rouge | 5€
il genio di tove jansson e l’epica quotidiana dei mumin
I Mumin sono una famiglia di troll amati in tutto il mondo, nati dalla fantasia della scrittrice Tove Jansson. Avventurosi, bizzarri, pieni di magia, i Mumin sono alla mano e ospitali: la loro casa è sempre aperta a tutti! Pubblicate per la prima volta su Linus, le strisce dei Mumin sono tornate in Italia grazie a Iperborea. A raccontarci il loro mondo, tra la realtà e il fantastico, la parola e il disegno, la fine del mondo e una torta ben cotta…, la traduttrice ed esperta di letteratura finlandese Giorgia Ferrari e l’illustratore Felix Petruška, in dialogo con Emilio Varrà di Hamelin Associazione Culturale. In collaborazione con Hamelin Associazione Culturale e BilBOlbul, Festival Internazionale di Fumetto.


letteratura
15.45 Café Rouge | 5€
angolo cieco: l’esistenza alla prova su strada
Dorthe Nors è una delle voci più originali delle della letteratura nordica contemporanea. Finalista al Man Booker Prize 2017, acclamata dalla stampa internazionale, sarà ai Boreali per parlare del suo ultimo libro Angolo cieco (Bompiani 2018), un romanzo esilarante, assurdo e commovente che ha come protagonista una donna alla ricerca della propria identità. Un racconto preciso e originale sulla natura della solitudine, pieno di umorismo nero e dal linguaggio affilatissimo. Dorthe Nors presenta il suo romanzo insieme a Lorenza Gentile. In collaborazione con Bompiani.


film
16.45 Sala Testori | 7€
omaggio a susanne bier: non desiderare la donna d’altri
Danimarca, 2004, 117’, v.o. sott. in it.
Michael ha una carriera militare di successo, una moglie e due figlie felici. Quando sta per partire per l’Afghanistan ritrova il fratello Yannik, pecora nera della famiglia. Una volta in missione, Michael viene dato erroneamente per disperso e alla notizia della scomparsa la solitudine e il dolore avvicinano sua moglie Sarah e Yannik, che decide di prendersi cura della famiglia del fratello. Ma Michael ritorna, e per tutti verrà il momento di affrontare drammatiche scelte. In collaborazione con Sguardi Altrove.


letteratura
17.00 Café Rouge | 5€
l’arte di collezionare fallimenti
con Fredrik Sjöberg e Matteo Bordone
Fredrik Sjöberg, autore svedese del bestseller mondiale L’arte di collezionare mosche, lo scrittore che è riuscito nell’incredibile impresa di far appassionare migliaia di lettori alle mosche, presenta il suo ultimo lavoro, Mamma è matta, papà è ubriaco (Iperborea 2020). Originalissimo libro sulle coincidenze, racconta la vicenda di due pittori nordici d’inizio Novecento, uno dei quali godrà di una grande fortuna postuma, mentre l’altro sarà destinato all’oblio. Con la sua consueta ironia ed eleganza Sjöberg non racconta solo le biografie di questi personaggi ma quella di un’epoca intera, il XX secolo.


live
18.15 Café Rouge | 5€
northern chaos gods. storia del black metal norvegese
Dalle fredde e glaciali foreste della Norvegia, verso la fine degli anni Ottanta e i primi anni Novanta, come un lupo assetato di sangue, spunta una musica rivoluzionaria quanto estrema: il Black Metal. Gruppi come Mayhem, Burzum, Darkthrone e Immortal danno vita a un piccolo e influente movimento, che non solo cambierà le regole di un genere musicale, ma che influenzerà il corso della Storia della Norvegia. Tra dischi, concerti, suicidi, chiese bruciate, processi ed efferati omicidi, racconteremo la storia di una musica violenta, pericolosa e malvagia… e dei suoi cattivissimi protagonisti: il cosiddetto black circle. Un racconto a tutto fuzz di Federico Bernocchi.


talk
19.30 Café Rouge | 5€
la luce in fondo. note sull’immaginario televisivo scandinavo
Dopo il grande successo mondiale del Nordic Noir – un genere che è anche uno stile e un’atmosfera – le serie virano sul pop luminoso dello Scandi-Blue. L’intrattenimento, dal canto suo, caratterizzato dal rapporto con la natura selvaggia e dagli spazi ampi, ha generato una nuova pastorale e un’idea di slow tv sorrette da una vena creativa senza precedenti, che ha imposto il Distretto scandinavo tra i più produttivi a livello mondiale. Fabrizio Battocchio, Sarah Rezakhan e Fabio Guarnaccia ripercorrono attraverso trailer e promo alcune caratteristiche della tv iperborea. A cura di Link. Idee per la televisione.


film
21.00 Sala Testori | 7€
omaggio a susanne bier: dopo il matrimonio
Danimarca, 2006, 120’, v.o. sott. in it.
Jacob vive da molti anni in India, dove svolge attività di volontariato. Costretto a tornare in patria per ottenere una cospicua donazione che gli permetta di continuare a occuparsi dell’orfanotrofio in cui sta lavorando, Jacob dovrà affrontare il suo passato e ricostruirne i pezzi. Il film ha ottenuto la candidatura ai Premi Oscar come miglior film straniero. In collaborazione con Sguardi Altrove.

domenica 01.03

kids
11.00 Treno Blu | 5€, per bambini dai 3 ai 5 anni, massimo 25 posti
mirabell, la bambola straordinaria
lettura animata e laboratorio creativo su Peter e Petra di Astrid Lindgren
(Iperborea 2018), a cura di Martina Folena
Alla piccola Britta tempo fa è accaduto un fatto molto bizzarro: pensava di piantare un semplice seme… ma dal vaso è spuntata una bambola! Le avventure di Britta e Mirabell, la bambola magica, lasceranno i piccoli lettori a bocca aperta! Alla fine dell’incontro i bambini costruiranno una bambola come Mirabell, utilizzando materiali di recupero.


kids
11.00 Appartamento | 5€, per bambini dai 6 anni in su, massimo 30 posti
scuola di polizia. le avventure del bambino detective
lettura animata e laboratorio creativo sul Bambino detective di Ulf Stark
(Iperborea 2019) , a cura di Irene Gandolfi,
Cosa si può inventare il piccolo Ulf per farsi accettare dalla squadra di detective capitanata da suo fratello maggiore? Semplice: inscenerà lui stesso un furto per poi sventarlo davanti a Jan e ai suoi amici, o almeno questo è il piano! Chissà se ci riuscirà…I piccoli lettori proveranno a risolvere un piccolo mistero con l’aiuto di una lente d’ingrandimento piuttosto speciale.


film
11.00 Sala Testori | 7€
the juniper tree
di Nietzchka Keene, Islanda, 1990, 78’, v.o. sott. it. (anteprima italiana della versione restaurata)
The Juniper Tree, appena restaurato in 4K dalla pellicola originale in 35 mm, è il film debutto della cantante e artista islandese Björk, e racconta la storia di Margit e Katla, sorelle costrette a una fuga disperata dopo la morte della madre bruciata sul rogo per stregoneria, nella cornice dell’Islanda del Medioevo. Liberamente ispirato all’omonima fiaba dei fratelli Grimm, The Juniper Tree è una potente allegoria della misoginia che si muove, ossessiva, sul filo che divide realtà e sogno, favola e dramma. In collaborazione con Reading Bloom e Milano Film Festival. Introduce Marco Cacioppo.


letteratura
12.00 Café Rouge | 5€
reading al buio
Il Reading al buio è un’esperienza altamente partecipativa che accende i sensi e la fantasia. Attraverso l’assenza di luce annulla qualsiasi distinzione tra chi legge con gli occhi, chi con le mani, chi con le orecchie. Scrittori e lettori non vedenti o ipovedenti leggono alternativamente uno stesso libro, e parole lette, toccate, ascoltate diventano così il mezzo per sperimentare nuove forme di lettura e permettono di avvicinarsi in maniera non convenzionale al tema dell’accessibilità e alla scoperta degli autori. In occasione de I Boreali il pubblico assisterà a un reading al buio interamente dedicato al maestro dell’umorismo nordico, l’autore finlandese Arto Paasilinna, durante il quale si alterneranno nelle letture Massimo Cirri ed Elisabetta Corradin. Modera Paolo Armelli. In collaborazione con Fondazione LIA – Libri Italiani Accessibili.


food
12.00 / 14.30 Foyer Basso | 26€, 13€ box lunch bambini
nordic brunch
A cura del Bar del Teatro Franco Parenti | Leggi il menu | Prenota online qui


laboratorio
14.30 Treno Blu | 5€
la scrittura degli dèi del nord
Tra storia, archeologia e linguistica, un laboratorio che accompagnerà i partecipanti a conoscere le tappe fondamentali dell’evoluzione della sequenza runica, dall’Età del Ferro alla Riforma. Verranno proposti alcuni esempi significativi di iscrizioni, da quelle più antiche, realizzate sotto l’occhio di Odino, da sempre vigile custode della sapienza runica, a quelle dell’Epoca Vichinga. Di quest’ultima saranno tratteggiati gli aspetti sociali più peculiari, la quotidianità di commerci, intrighi e divertimenti triviali, la vivacità delle città medievali. Due brevi lezioni di 45 minuti ciascuna, a cura di Luisella Sari. In collaborazione con Hoepli.


letteratura
14.30 Café Rouge | 5€
materia oscura: nascere poeta nel profondo nord
Aase Berg è una delle più importanti poetesse svedesi contemporanee. Ha pubblicato numerose raccolte poetiche, pluripremiate e tradotte all’estero, testi di narrativa e di critica letteraria. La sua è una poesia di contaminazione, dall’immaginario denso e gotico, portatrice di un importante lavoro di rinnovazione del linguaggio. Ancora inedita in Italia, a I Boreali racconterà quali sono state le radici del suo essere nata poeta nel Grande Nord. Con Aase Berg e Laura Pezzino. Letture di Federica Fracassi.


letteratura
15.45 Café Rouge | 5€
scrivere per i grandi e scrivere per i piccoli
Entrambe note autrici di libri per bambini e per adulti, la danese Janne Teller e l’italiana Nadia Terranova si confrontano in un dialogo moderato da Severino Colombo per spiegarci quale differenza c’è tra la letteratura destinata ai grandi e quella destinata ai più piccoli, e guidarci alla scoperta della narrativa per l’infanzia proveniente dal Nord, che con le sue idee anticonvenzionali di libertà e indipendenza, il suo modo spesso divertente e lieve di confrontarsi con i problemi reali della vita e della società, la centralità della natura costituisce da sempre un modello di riferimento. Incontro organizzato in collaborazione con La Lettura – Corriere della Sera.


film
16.45 Sala Testori | 7€
omaggio a susanne bier: in un mondo migliore
Danimarca, Svezia, 2010, 118’, v.o. sott. in it.
La nascita dell’amicizia tra due ragazzi: Elias, la vittima dei bulli della scuola, e Christian, il nuovo arrivato e l’unico capace di difenderlo. I due ragazzi, provenienti da differenti situazioni familiari, cominceranno insieme un cammino verso il male, coinvolgendo anche le loro famiglie in un intreccio di dolore e sofferenza. Premio Oscar come miglior film straniero. In collaborazione con Sguardi Altrove.


letteratura
17.00 Café Rouge | 5€
quello che le saghe non dicono. sulle tracce del «vichingo nero», conquistatore d’islanda che mette in dubbio l’epica della fondazione
Nella Norvegia del IX secolo, alla corte reale del Rogaland, nasce Geirmund Pelle Scura, cacciatore, viaggiatore, pioniere, definito «il signore dell’Atlantico» per aver fondato lungo le coste del Nord un impero basato sulla caccia al tricheco e sul commercio internazionale dei prodotti derivati, basi dell’economia e dell’arte navale vichinghe. ​Non sono molte però le fonti ​che raccontano questa figura leggendaria, e nessuna saga ne ha tramandato le imprese​. Perché​? Lo scrittore e filologo islandese Bergsveinn Birgisson incontra Alessandro Vanoli e ripercorre con lui le tracce perdute di questo personaggio misterioso, suo lontanissimo antenato, che sembra sfatare il mito fondativo dell’Islanda: Il vichingo nero (Iperborea 2019) ci rivela una terra che prima di diventare patria di libertà e madre di eroi fu luogo di sfruttamento per scaltri imprenditori del passato.


letteratura
18.15 Café Rouge | 5€
aut-aut. l’etica della letteratura, la responsabilità dello scrittore
Cosa fare quando un libro che si prospetta un successo annunciato si basa su un fatto autentico che fa di una vittima la protagonista inconsapevole di un romanzo? Si deve procedere alla pubblicazione, affrontando le conseguenze che si presenteranno, o si deve rinunciare a un probabile bestseller internazionale?​ È questo il punto di partenza di È la mia storia (Feltrinelli 2019), romanzo filosofico che indaga i limiti della nostra responsabilità nei confronti degli altri e pone il lettore davanti a un groviglio di dubbi e idee provocatorie sulla morale e la libertà d’espressione. L’autrice danese Janne Teller ce lo presenta in dialogo con Alessandro Zaccuri. In collaborazione con Feltrinelli.


live
19.30 Café Rouge | 5€
un pozzo chiamato desiderio: il mondo narrativo di regīna ezera
Il pozzo (Iperborea 2019), capolavoro della letteratura baltica del ’900, è la storia di un amore impossibile e di due grandi solitudini. Sullo sfondo, una natura vivida che fa da terza protagonista. Dalla casa di campagna vicino all’acqua in cui aveva scelto di trascorrere la sua esistenza, l’autrice lettone Regīna Ezera trova il filo di una scrittura che narra la profondità del desiderio come scintilla di vita, in un panorama di azioni quotidiane, ripetute, che celano improvvisi lampi di passione visionaria. Una performance di Luca Scarlini.


film
21.00 Sala Testori | 7€
omaggio a susanne bier: open hearts
Danimarca, 2002, 113’, v.o. sott. in it.
Conosciuto anche come Dogma #28, Open hearts racconta la storia di due coppie sconvolte da un terribile evento. Cecile e Joachim hanno appena deciso di sposarsi quando quest’ultimo viene investito da un’auto e resta paralizzato. Nel corso del ricovero di Joachim Cecile si avvicina però a Niels, il medico che ha in cura il suo compagno nonché marito della donna che ha causato l’incidente. In collaborazione con Sguardi Altrove.

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

27 Febbraio - 1 Marzo 2020

acquista biglietti
giovedì 27 Febbraio h 18:30 - 23:15
venerdì 28 Febbraio h 18:00 - 01:30
sabato 29 Febbraio h 11:00 - 23:00
domenica 1 Marzo h 11:00 - 23:00

concerto i boreali party 10 € > acquista online
film The Juniper Tree 7€ > acquista online
promo concerto + film > 15€
***
talk, letteratura, kids > 5€ acquista online
film > 7€ acquista online
nordic brunch > prenota online

Biglietteria, via Pier Lombardo 14
02 59995206 | biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Indietro

I Boreali

27 Febbraio - 1 Marzo 2020