Teatro Dolore sotto chiave
SIK-SIK L’artefice Magico
12 Febbraio - 1 Marzo 2020 acquista biglietti

Dolore sotto chiave
SIK-SIK L’artefice Magico

due atti di Eduardo De Filippo

12 Febbraio - 1 Marzo 2020
mercoledì 12 Febbraio h 19:15
giovedì 13 Febbraio h 20:00
venerdì 14 Febbraio h 20:30
sabato 15 Febbraio h 21:00
domenica 16 Febbraio h 15:45
martedì 18 Febbraio h 20:30
mercoledì 19 Febbraio h 19:15
giovedì 20 Febbraio h 20:00
venerdì 21 Febbraio h 20:30
sabato 22 Febbraio h 21:00
domenica 23 Febbraio h 15:45
martedì 25 Febbraio h 20:30
mercoledì 26 Febbraio h 19:15
giovedì 27 Febbraio h 20:00
venerdì 28 Febbraio h 20:30
sabato 29 Febbraio h 21:00
domenica 1 Marzo h 15:45

Sala AcomeA

Prime file > intero 38€
Platea > intero 30€; under26 15€; over65 18€; convenzioni 21€
Galleria > intero 21€; under26 13€; over65 15€; convenzioni 21€

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Abbonamento LiberoPassepartoutAbbonamento ClassicoCard ACard B

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

due atti di Eduardo De Filippo
con Carlo Cecchi, Angelica Ippolito, Vincenzo Ferrera, Dario Iubatti, altri attori in definizione
regia Carlo Cecchi

produzione Marche Teatro / Teatro di Roma / Elledieffe

Carlo Cecchi in scena con due atti unici di Eduardo.

Dolore sotto chiave, nato come radiodramma nel 1958, è una girandola di situazioni grottesche, un gioco beffardo sul senso della morte, sulla sua permanenza nelle nostre vite. De Filippo gioca con la morte, la ridicolizza, l’esorcizza così: ridendoci (e facendoci ridere) su. Perché è anch’essa parte delle nostre esistenze e cercare di negarla, non riconoscerla, significa negare la vita stessa.

SIK-SIK L’Artefice magico è invece il primo degli umanissimi tragicomici personaggi di De Filippo, una pietra miliare del suo teatro che conta, solo nella città di Napoli, oltre 450 repliche. Un illusionista maldestro e squattrinato si esibisce in teatri di infimo ordine con la moglie Giorgetta e Nicola, che gli fa da spalla. Una sera, all’ultimo momento, è costretto a sostituire la spalla con il primo, povero, malcapitato. In un crescendo di inesorabili qui-proquo, la vicenda umana e comica dello spiantato illusionista, mago da strapazzo, porta con sé il retrogusto amaro del fallimento. In SIK-SIK ritroviamo lo sprezzante realismo di Eduardo De Filippo e il teatro come metafora della vita.

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

12 Febbraio - 1 Marzo 2020

acquista biglietti
mercoledì 12 Febbraio h 19:15
giovedì 13 Febbraio h 20:00
venerdì 14 Febbraio h 20:30
sabato 15 Febbraio h 21:00
domenica 16 Febbraio h 15:45
martedì 18 Febbraio h 20:30
mercoledì 19 Febbraio h 19:15
giovedì 20 Febbraio h 20:00
venerdì 21 Febbraio h 20:30
sabato 22 Febbraio h 21:00
domenica 23 Febbraio h 15:45
martedì 25 Febbraio h 20:30
mercoledì 26 Febbraio h 19:15
giovedì 27 Febbraio h 20:00
venerdì 28 Febbraio h 20:30
sabato 29 Febbraio h 21:00
domenica 1 Marzo h 15:45

Sala AcomeA

Prime file > intero 38€
Platea > intero 30€; under26 15€; over65 18€; convenzioni 21€
Galleria > intero 21€; under26 13€; over65 15€; convenzioni 21€

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Abbonamento LiberoPassepartoutAbbonamento ClassicoCard ACard B

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Indietro

Dolore sotto chiave
SIK-SIK L’artefice Magico

12 Febbraio - 1 Marzo 2020
Ti potrebbe interessare

Il gatto

19 Novembre - 1 Dicembre 2019

Dall’irriverente romanzo di George Simenon, una storia di ordinaria disperazione di coppia. Alvia Reale e Elia Schilton sono gli straordinari interpreti di Émile e Marguerite, coniugi che da quattro anni non si parlano.

Shakespea Re di Napoli

7 - 19 Gennaio 2020

Un gioco intenso tra realtà e apparenza in cui la cultura napoletana si fonde con la poetica shakespeariana in una lingua musicale, fisica, artistica. Di Ruggero Cappuccio.

Ne Veryu – Non ci credo
K. S. Stanislavskij

28 Gennaio - 2 Febbraio 2020

Egidia Bruno condensa la poetica di Stanislavskij in un omaggio al suo leggendario metodo e alla sua radicale rivoluzione teatrale. Tra biografia e ritratto d’artista, ricostruzione filologica e molta ironia.

I Promessi sposi alla prova

11 - 23 Febbraio 2020

È una sfida vinta, quella di Andrée Shammah, di far rivivere lo spettacolo originario del 1984: “Per quanto lontano dai noi e dallo spirito del nostro tempo, un classico è tale perché capace di risvegliare dubbi ed emozioni proprie a tutti gli esseri umani.”