Teatro Così è (se vi pare)
5 - 17 Maggio 2020 acquista biglietti

Così è (se vi pare)

5 - 17 Maggio 2020
© Laila Pozzo
martedì 5 Maggio h 20:00
mercoledì 6 Maggio h 19:45
giovedì 7 Maggio h 21:00
venerdì 8 Maggio h 20:00
sabato 9 Maggio h 20:30
domenica 10 Maggio h 16:15
martedì 12 Maggio h 20:00
mercoledì 13 Maggio h 19:45
giovedì 14 Maggio h 21:00
venerdì 15 Maggio h 20:00
sabato 16 Maggio h 20:30
domenica 17 Maggio h 16:15

Sala Grande
2 ore e 30 minuti, compreso intervallo

I settore > intero 38€
II e III settore > intero 30€; under26/over65 18€; convenzioni 21€
IV settore > intero 21€; under26 13€; over65 15€; convenzioni 21€

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Abbonamento LiberoPassepartoutAbbonamento SpecialeCard ACard B

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

di Luigi Pirandello
con (in o.a.) Francesca Agostini, Mauro Bernardi, Andrea Di Casa, Filippo Dini, Ilaria Falini, Mariangela Granelli, Dario Iubatti, Orietta Notari, Maria Paiato, Nicola Pannelli, Benedetta Parisi, Giampiero Rappa
regia Filippo Dini
scene Laura Benzi
costumi Andrea Viotti
luci Pasquale Mari
musiche Arturo Annecchino
assistente alla regia Carlo Orlando
assistente ai costumi Eleonora Bruno

produzione Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale

Filippo Dini riallestisce (il suo primo) Pirandello «in una messinscena potente che scorre e argina distrazioni o noia». Sipario

Un mistero agita fino all’isteria gli abitanti di una piccola e non meglio precisata città di provincia. Uno strano terzetto (un uomo, la suocera e la moglie) scatena curiosità e pettegolezzi. Nulla è come appare. Le certezze sfumano inesorabilmente di fronte alla realtà. Arte e vita si disintegrano sulle tavole del palcoscenico.

A distanza di un secolo Così è (se vi pare) è ancora una potente metafora sull’incertezza delle relazioni.

Finalmente, tra minacciosi Pirandelli di prevedibile banalità, arriva uno di quelli «fondamentali» che potrà anche far discutere, ma si impone per interesse di lettura e per bravura degli interpreti.
Gianfranco Capitta - Il Manifesto
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

5 - 17 Maggio 2020

acquista biglietti
martedì 5 Maggio h 20:00
mercoledì 6 Maggio h 19:45
giovedì 7 Maggio h 21:00
venerdì 8 Maggio h 20:00
sabato 9 Maggio h 20:30
domenica 10 Maggio h 16:15
martedì 12 Maggio h 20:00
mercoledì 13 Maggio h 19:45
giovedì 14 Maggio h 21:00
venerdì 15 Maggio h 20:00
sabato 16 Maggio h 20:30
domenica 17 Maggio h 16:15

Sala Grande
2 ore e 30 minuti, compreso intervallo

I settore > intero 38€
II e III settore > intero 30€; under26/over65 18€; convenzioni 21€
IV settore > intero 21€; under26 13€; over65 15€; convenzioni 21€

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Abbonamento LiberoPassepartoutAbbonamento SpecialeCard ACard B

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Indietro

Così è (se vi pare)

5 - 17 Maggio 2020
Ti potrebbe interessare

Il gatto

19 Novembre - 1 Dicembre 2019

Dall’irriverente romanzo di George Simenon, una storia di ordinaria disperazione di coppia. Alvia Reale e Elia Schilton sono gli straordinari interpreti di Émile e Marguerite, coniugi che da quattro anni non si parlano.

Shakespea Re di Napoli

7 - 19 Gennaio 2020

Un gioco intenso tra realtà e apparenza in cui la cultura napoletana si fonde con la poetica shakespeariana in una lingua musicale, fisica, artistica. Di Ruggero Cappuccio.

Ne Veryu – Non ci credo
K. S. Stanislavskij

28 Gennaio - 2 Febbraio 2020

Egidia Bruno condensa la poetica di Stanislavskij in un omaggio al suo leggendario metodo e alla sua radicale rivoluzione teatrale. Tra biografia e ritratto d’artista, ricostruzione filologica e molta ironia.

I Promessi sposi alla prova

11 - 23 Febbraio 2020

È una sfida vinta, quella di Andrée Shammah, di far rivivere lo spettacolo originario del 1984: “Per quanto lontano dai noi e dallo spirito del nostro tempo, un classico è tale perché capace di risvegliare dubbi ed emozioni proprie a tutti gli esseri umani.”