Teatro Cita a ciegas
11 - 22 Dicembre 2019

Cita a ciegas

(Confidenze fatali)

11 - 22 Dicembre 2019
mercoledì 11 Dicembre h 19:45
giovedì 12 Dicembre h 21:00
venerdì 13 Dicembre h 20:00
sabato 14 Dicembre h 20:30
domenica 15 Dicembre h 16:15
martedì 17 Dicembre h 20:00
mercoledì 18 Dicembre h 19:45
giovedì 19 Dicembre h 21:00
venerdì 20 Dicembre h 20:00
sabato 21 Dicembre h 20:30
domenica 22 Dicembre h 16:15

Sala Grande

2 ore

I settore > intero 38€
II e III settore > intero 30€; under26/over65 18€; convenzioni 21€
IV settore > intero 21€; under26 13€; over65 15€; convenzioni 21€

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Abbonamento liberoPassepartoutAbbonamento SpecialeCard ACard B

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

10 Dicembre
Teatro Splendor - AOSTA
11 Dicembre - 22 Dicembre
Teatro Franco Parenti - MILANO
8 Gennaio - 12 Gennaio
Teatro Rossetti - TRIESTE
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

di Mario Diament
traduzione, adattamento e regia di Andrée Ruth Shammah
con Gioele Dix – Laura Marinoni, Elia Schilton – Sara Bertelà, Roberta Lanave
scena Gianmaurizio Fercioni
luci Camilla Piccioni
costumi Nicoletta Ceccolini
musiche Michele Tadini

produzione Teatro Franco Parenti e Fondazione Teatro della Toscana

Un sorprendente girotondo di destini

Un thriller appassionante, un avvincente intreccio d’incontri apparentemente casuali dove violenza, inquietudine e comicità serpeggiano dentro rapporti d’amore. Un uomo cieco è seduto su una panchina di un parco a Buenos Aires. È un famoso scrittore e filosofo – ispirato all’autore argentino Jorge Luis Borges – che è solito godersi l’aria mattutina. Quella mattina, la sua meditazione viene interrotta da un uomo… Comincia così una serie di incontri fatti di conversazioni a prima vista sconnesse, che svelano legami sempre più inquietanti, misteriosi e anche inaspettatamente divertenti.

  • 1 di 8.
  • 2 di 8.
  • 3 di 8.
  • 4 di 8.
  • 5 di 8.
  • 6 di 8.
  • 7 di 8.
  • 8 di 8.
Tutta in levare, la regia di Andrée Ruth Shammah è un invito alla concentrazione e all’empatia con i personaggi, una mano invisibile che cura il dettaglio tessendo una ragnatela stregante di sussulti segreti […]. La felicità è un attimo, il resto è vita. Uno spettacolo di malinconica lievità cechoviana.
Sara Chiappori – la Repubblica
Andrée Ruth Shammah, nella bella scena di Fercioni, fa conoscere Diament con una regia di bella classicità, raffinata, luminosa, capace di valorizzare i significati del testo, la parola e l’attore. La complessità labirintica si scioglie nella regia in spire concentriche di verità impossibili, lungo un paradigma di schemi di relazioni interpersonali, sui quali è utile meditare. [...] ottimo Elia Schilton, bancario che corre, con bel sviluppo, verso un tragico assurdo, lungo le lancette impazzite del suo sentire. Brava Laura Marinoni, vibrante e ammaliante signora e Gioele Dix, misurato, sornione Borges. Sarà Bertelà e Roberta Lanave accanto a loro lungo i sentieri incrociati del thriller dei destini compiuti.
Magda Poli – Corriere della Sera
I destini incrociati. Tutti al limite tra dramma e commedia. Merito della regia di Andrée Ruth Shammah avere tenuto teso il filo, rischiando molto con una prima parte lungamente ma necessariamente monologante del bancario, cui corrisponde un Gioele eccezionalmente muto e comunicante. Poi l’esplosione Marinoni, il cambio di ritmo, un’accensione di passioni che la regista fa crescere inesorabilmente.
Roberto Mussapi – Avvenire
La regia di Andrée Ruth Shammah, orchestrando con aggressiva determinazione le poetiche sospensioni e le inaspettate violenze di questo dramma di anime, ha saputo armonizzare con ricercate finezze i temperamenti di tutti gli interpreti, tutti prodighi in generosa partecipazione.
Paolo Paganini – Lo Spettacoliere
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

11 - 22 Dicembre 2019

mercoledì 11 Dicembre h 19:45
giovedì 12 Dicembre h 21:00
venerdì 13 Dicembre h 20:00
sabato 14 Dicembre h 20:30
domenica 15 Dicembre h 16:15
martedì 17 Dicembre h 20:00
mercoledì 18 Dicembre h 19:45
giovedì 19 Dicembre h 21:00
venerdì 20 Dicembre h 20:00
sabato 21 Dicembre h 20:30
domenica 22 Dicembre h 16:15

Sala Grande

2 ore

I settore > intero 38€
II e III settore > intero 30€; under26/over65 18€; convenzioni 21€
IV settore > intero 21€; under26 13€; over65 15€; convenzioni 21€

Questo spettacolo è inserito nell’abbonamento Abbonamento liberoPassepartoutAbbonamento SpecialeCard ACard B

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

10 Dicembre
Teatro Splendor - AOSTA
11 Dicembre - 22 Dicembre
Teatro Franco Parenti - MILANO
8 Gennaio - 12 Gennaio
Teatro Rossetti - TRIESTE
Ti potrebbe interessare

Coltelli nelle galline

25 Settembre - 20 Ottobre 2019

Spettacolo insolito nel percorso artistico di Andrée Shammah, su un potente testo del pluripremiato autore scozzese David Harrower.
Con Eva Riccobono, Alberto Astorri e Pietro Micci.

Le signorine

23 Ottobre - 3 Novembre 2019

Le due mattatrici, Giuliana De Sio e Isa Danieli – sorelle zitelle che trascorrono le loro giornate in un continuo scambio di accuse reciproche – raccontano con grande ironia gioie e dolori della vita familiare, il luogo dove ci è permesso dare il peggio di noi, senza il rischio di perdere i legami più importanti.

Si nota all’imbrunire

(Solitudine da paese spopolato)
7 - 17 Novembre 2019

Uno straordinario e intenso Silvio Orlando diretto da Lucia Calamaro, che con questa sua nuova commedia conferma ancora una volta l’abilità di indagare il quotidiano e di affondare nell’animo umano e scandagliarlo – Corriere della Sera

Vorrei essere figlio di un uomo felice

L’Odissea del figlio di Ulisse, ovvero come crescere con un padre lontano
26 Novembre - 1 Dicembre 2019

Gioele Dix in un monologo intenso e personale sul comune destino dei figli: la lotta individuale per meritare l’amore e l’eredità dei padri.