La Repubblica Milano – In scena il sequel del romanzo “Accabadora”

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

Anni Cinquanta, Soreni, paesino di una Sardegna che è ancora un mondo antico. La piccola Maria, ultima di quattro sorelle, cresce in casa di Bonaria Urrai, la sarta, che l’ha presa con sé. Vedova e senza figli, la donna si occupa della bambina come se fosse sua, con la generosità di un amore che non è di sangue ma dell’anima. In questa seconda madre silenziosa e vestita di nero c’è un mistero che Maria percepisce ma non conosce.

Lo spettacolo
Accabadora
26 marzo - 7 aprile
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi