Il Giorno – «Io e quell’umanità senza confini»

© Fabio Lovino
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

«Per me Koltès è unico e sento una profonda appartenenza a questo testo, anche senza capirne bene il perché. […] Come se mi ritrovassi in zone che non avevo precedentemente abitato»

Lo spettacolo
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi