Con il tuo voucher puoi…

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

Care spettatrici, cari spettatori

nell’incertezza di questo periodo che ci accomuna, non sappiamo quando potremo ritrovarvi dal vivo. Quest’estate siamo stati fra i pochi a riaprire subito. Andrée Shammah avrebbe potuto tenere il teatro chiuso e chi ci lavora in cassa integrazione. Invece è stato più forte il senso di responsabilità verso una città completamente disorientata. Investendo nella sicurezza, il teatro ha riallacciato il filo che unisce le persone, fisicamente insieme, nella condivisione di un rito collettivo, necessario per immaginare un futuro. Ancora più necessario in quei comuni colpiti duramente dal virus dove siamo stati in tour.

In ottobre abbiamo annunciato la nuova stagione 2020/21 intitolata Ma il teatro c’è. Il teatro c’è, nonostante tutto. Dopo qualche giorno siamo stati chiusi. C’è di che scoraggiarsi rassegnandosi a non rischiare. E invece in questo periodo sono nati nuovi progetti che si concretizzeranno nei prossimi mesi.

Già durante le feste assisterete online a due successi, uno nostro e uno dell’Elfo Puccini, due teatri milanesi insieme che indicano nell’unione la risposta alla crisi. Il teatro prenderà poi altre forme, senza snaturarsi né svilirsi. Interagirà con il cinema e saranno immersioni negli spettacoli, certo, ma prima ancora nel luogo fisico e nelle sue atmosfere. Ne avrete un assaggio con gli auguri di Natale che riceverete presto. Sarà un continuo rimando dell’altrove con il qui e ora del teatro che arriverà a voi anche con l’ascolto della nuova Radio Parenti.

Questo percorso continuerà e aprirà nuove possibilità. Intanto voi tornerete qui, con noi. Non ora. Quando sarà possibile? E’ in questa incertezza che abbiamo più che mai bisogno di sentirvi vicini. Tanti di voi già lo sono, non solo con un gesto concreto, ma con messaggi d’affetto e incoraggiamento.

Anche a voi chiediamo di esserci, trasformando il vostro voucher in una donazione di cui recuperate il 65% grazie ad Art Bonus*.

A titolo d’esempio, un voucher da 100 € convertito in donazione ha un costo effettivo di 35,00 €.

Credito d’imposta di 65€ restituito in sole 3 quote annuali di pari importo. La donazione effettuata ora permette di recuperare la prima quota già fra qualche mese, con la prossima dichiarazione dei redditi.

Questa pagina è dedicata ai ringraziamenti, con le adesioni e i messaggi arrivati finora. Ogni giorno si aggiungono nuovi donatori. Speriamo che ci siate presto anche voi!

 

 

_________________

Trasformare il tuo voucher in donazione è semplice

  1. COPIA I DATI DEL TUO VOUCHER E COMPILA IL FORM COMPLETO DEI TUOI DATI FISCALI CON IL PULSANTE “DONA”.
  2. ENTRO 30 GIORNI TI INVIAMO L’ATTESTAZIONE DELLA DONAZIONE CHE ABBIAMO REGISTRATO SUL SITO ART BONUS.
  3. CONSERVA L’ATTESTAZIONE. È IL DOCUMENTO FISCALMENTE VALIDO DA ALLEGARE ALLA PROSSIMA DICHIARAZIONE DEI REDDITI PER RECUPERARE IL 65% DEL VOUCHER CHE CI HAI DONATO.
_________________

    * campi obbligatori


    INDICAZIONI PER LA CONVERSIONE IN DONAZIONE, TRAMITE ART BONUS:
    A seguito della nota dell’Agenzia delle entrate n.0258159 del 09-07-2020 è possibile convertire in donazione l'importo relativo a biglietti acquistati e non usufruiti a causa dell'emergenza sanitaria Covid-19, tramite l'Art Bonus, usufruendo del credito d’imposta pari al 65% dell’importo pagato.
    Questo significa che al momento della dichiarazione dei redditi, grazie all’Art Bonus, sarà possibile detrarre la donazione e recuperare il 65% sotto forma di credito di imposta, in tre quote di pari importo distribuite nell’arco di tre anni.
    Scegliendo questa modalità vi verrà rilasciata da parte del Teatro Franco Parenti apposita attestazione a fini fiscali della donazione, nella quale saranno indicati tutti gli elementi necessari per riconoscere ed individuare - nell’importo e nella causale - l’erogazione liberale a sostegno del nostro ente, così come previsto dalla norma Art Bonus art. 1 d.l. n. 83/2014 e s.m.i.

    Con questo invio confermi di rinunciare all'utilizzo del tuo voucher presso il Teatro Franco Parenti e di volerlo convertire in donazione Art Bonus, usufruendo del credito d’imposta pari al 65% dell’importo donato.

    Grazie di cuore.
    Teatro Franco Parenti

    Restiamo in contatto
    newsletter

    Condividi
    Restiamo in contatto
    newsletter

    Condividi