#CasaParenti

Sentiamo vivo il legame con il pubblico,
anche in questo momento inaspettato di distanza e di comune fragilità.
È un legame fatto di affinità culturali e umane
da cui trarre la forza per reagire non appena tutto sarà finito.
E ci ritroveremo in sala, insieme, con un bagaglio emotivo piú carico
che trasformeremo in nuovo spirito critico.
Il Parenti farà la sua parte.

E in questo tempo inatteso, che stiamo imparando a vivere in maniera differente,
desideriamo che il teatro continui ad esserci.

Seguite #CasaParenti
Scoprite QUI  racconti, aneddoti e flashback inediti della vita artistica e personale
della direttrice Andrée Ruth Shammah

e incuriositevi con spettacoli storici, riprese di backstage e tanto altro che pubblicheremo ogni settimana.

#CasaParenti è su Facebook, Instagram e Youtube.

 

SULLA STORIA DEL TEATRO

TEATRO. INTERNO. NOTTE
regia video Raphael Tobia Vogel
realizzato in occasione dei Racconti teatrali al The Waterstone (lo spazio espositivo di Intesa Sanpaolo ad Expo 2015)

(2015) Un racconto dell’anima del Teatro Parenti: un’anima segreta che prende vita da immagini, attori, rapporti, tensioni.

GUARDA IL VIDEO

LA SFIDA DEL TEATRO FRANCO PARENTI A MILANO 40 ANNI DOPO 

(2012) Documentario di giornalismo storico sulla nascita dell’allora Salone Pier Lombardo. Attraverso brani di spettacoli, testimonianze di grandi personaggi, interviste, documenti di atttualità del tempo, viene celebrato il legame speciale tra questo teatro e la città in cui è nato ed è divenuto ciò che è oggi. Il documentario è stato realizzato in occasione del 40esimo anniversario della fondazione dagli studenti del Master di Giornalismo dello Iulm di Milano diretti dal Prof. Ivan Berni.

GUARDA IL VIDEO  (disponibile da mercoledì 1 aprile)

 

SPETTACOLI STORICI

Pochi anni fa in tanti avete assistito allo spettacolo Il Malato immaginario diretto da Andrée Shammah con Gioele Dix nel ruolo di Argan e Anna della Rosa nel ruolo di Tonina.
Vi proponiamo qui il primo allestimento del 1980 con Franco Parenti e Lucia Morlacchi in uno spettacolo passato alla storia del teatro italiano.

IL MALATO IMMAGINARIO
di Molière
traduzione Cesare Garboli
regia Andrée Ruth Shammah
con Franco ParentiLucilla Morlacchi, Simona Caucia, Loredana Alfieri, Marisa Bilancia, Secondo Degiorgi, Giorgio Melazzi, Gianni Mantesi, Flavio Bonacci, Piero Domenicaccio, Laurent Gerber, Giovanni Battezzato
scene e costumi Gianmaurizio Fercioni – musiche Paolo Ciarchi

(anno 1980) Edizione storica trasmessa dalla Rai de Il malato immaginario con Franco Parenti, la traduzione di Cesare Garboli e la regia di Andrée Ruth Shammah. Le scenografie furono progettate da Gian Maurizio Fercioni mentre Paolo Ciarchi si occupò delle musiche.
E ritroviamo Molière come poeta della crisi, come stimolo a percepire il proprio mondo interiore, ma anche come invito a continuare una ricerca, in quel momento storico, che non era soltanto di tipo contenutistico, ma di scelta, di modo di concepire il teatro e quindi la vita.

GUARDA IL VIDEO (disponibile da sabato 28 marzo)

 

IL MALATO IMMAGINARIO
– Intervista a Andrée Ruth Shammah

(1980) Intervista alla regista Andrée Ruth Shammah –  alle prese con Franco Parenti e Lucilla Morlacchi durante le ultime prove prima del debutto assoluto dello spettacolo – sul suo rapporto con il teatro di Molière.

GUARDA IL VIDEO (disponibile da giovedì 26 marzo)

 

SPETTACOLI RECENTI

Gli innamorati
di Carlo Goldoni
drammaturgia Vitaliano Trevisan
con Marina Rocco
e con Matteo De Blasio, Marco Balbi, Roberto Laureri, Elena Lietti, Alberto Mancioppi, Silvia Giulia Mendola, Andrea Soffiantini
regia Andrée Ruth Shammah
regista assistente Fabio Cherstich – assistente allo spettacolo Diletta Ferruzzi
scene e costumi Gian Maurizio Fercioni – scene realizzate dal Laboratorio F.M. Scenografie
collaborazione a scene e costumi Angela Alfano – luci Gigi Saccomandi
musiche Michele Tadini

(2014) “Una commedia moderna vicina alla nostra sensibilità perché Goldoni aveva capito, già prima di Freud, le contraddizioni e i paradossi dell’amore”.

GUARDA IL VIDEO

 

CITA A CIEGAS (Confidenze fatali) (2019)
di Mario Diament
traduzione, adattamento e regia di Andrée Ruth Shammah
con Gioele Dix – Laura Marinoni, Elia Schilton – Sara Bertelà, Roberta Lanave
scena Gianmaurizio Fercioni
luci Camilla Piccioni
costumi Nicoletta Ceccolini
musiche Michele Tadini

(anno 2019, riprese video a cura di Alberto Sansone,  Gioele Dix, nei panni dello scrittore cieco Borges,  è centro di un sorprendente intreccio di destini dove serpeggiano comicità, violenza e inquietudine.

GUARDA IL VIDEO

 

INTERVISTE E BACKSTAGE

L’avete visto e amato in tanti, tantissimi. Lo spettacolo Il Don Giovanni di e con Filippo Timi.
Eccovi il  video del dietro le quinte colorato dei meravigliosi costumi di Fabio Zambernardi

BACKSTAGE : Il Don Giovanni. Vivere è un abuso, mai un diritto
di e con Filippo Timi

(2013) a cura di Alberto Sansone

GUARDA IL VIDEO

 

CONFESSIONE REPORTER
Andrée Ruth Shammah intervista Filippo Timi
e Filippo Timi intervista Andrée Ruth Shammah

(2014) Andrée Ruth Shammah intervista Filippo Timi e Filippo Timi intervista Andrée Ruth Shammah in questo divertente servizio di Stella Pende andato in onda nel maggio del 2014 su Rete 4.
Questo servizio è stato registrato nella Sala Grande del Parenti durante le repliche dello spettacolo di Timi “Il Don Giovanni”, che quell’anno fu lo spettacolo teatrale più visto in Italia.

GUARDA IL VIDEO

 

INCONTRI E LEZIONI

ZYGMUNT BAUMAN
How good people make bad society
per la rassegna Il piacere del testo.

(2015, nella Sala Grande del Teatro Franco Parenti)
Affascinante lezione di Zygmunt Bauman, un pensatore considerato tra i piu autoreveli e influenti del mondo.A lui si deve la folgorante definizione della «modernità liquida».

GUARDA IL VIDEO (disponibile da lunedì 30 marzo)

 

LUIS SEPÚLVEDA dialoga con Ranieri Polese.
Letture di Luca Micheletti.

(2017, nella Sala Grande del Teatro Franco Parenti in occasione della pubblicazione del suo libro Storie ribelli, edito da Guanda)
Un racconto intimo e emozionante di oltre quarant’anni di storia personale e corale.
Una lunga vicenda umana, politica e civile, raccontata in pagine in cui affiora la capacità umana di Sepúlveda insieme alla sua partecipazione, sempre in prima linea, alle battaglie civili e politiche che riguardano il suo paese, il Cile, l’ambiente, la vita in tutti i suoi molteplici aspetti.

GUARDA IL VIDEO

 

Interviste, spettacoli storici, riprese di backstage

SCOPRI TUTTI I VIDEO