Incontri e Libri L’Italia che verrà

L’Italia che verrà

Ti trovi in una pagina di Archivio, se vuoi consultare la programmazione corrente visita la pagina Cartellone.


26 ottobre - 19 dicembre 2017

Sala AcomeA

Eccetto Un’idea di futuro per l’Italia, in Sala Grande

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

Quattro appuntamenti per ragionare sul futuro del Paese e sulle sfide che ci attendono, un’occasione per affrontare i grandi temi della contemporaneità attraverso il dialogo tra generazioni.

In collaborazione con la Società editrice il Mulino

Il ciclo di incontri fa parte di Accademia del Presente – a cura di Associazione Pier Lombardo

Un’idea di futuro per l’Italia
Cambiare si può e si deve
con Romando Prodi
giovedì 26 ottobre h.18:00

Romano Prodi dialoga con Daniele Checchi

Intervengono gli studenti dell’Università degli studi di Milano.

Il profilo delle nostre società è stato profondamente modificato dall’impatto della tecnologia, della finanza e della globalizzazione, ma ci siamo dimenticati dell’uguaglianza. La crescita senza uguaglianza è una trappola che ha reso le nostre società più ingiuste. Per disegnare un futuro migliore dobbiamo restituire valore e peso al lavoro.

Fare il Punto
Fact-checking vs bufale
con Paolo Pagliaro
martedì 14 novembre h.18:00

Paolo Pagliaro dialoga con Alessandra Tedesco

Intervengono gli studenti della Scuola di giornalismo Walter Tobagi dell’Università degli studi di Milano.

Colonizzato dai social network, il terreno dell’informazione è minato da “post verità”. Contano più le emozioni dei fatti, più le suggestioni che i pensieri. Più lo storytelling che le storie reali. E dunque più le bugie che il racconto veritiero dei fatti. È un virus che infetta l’informazione, la rete, la politica e l’etica pubblica. Ma arginare e sconfiggere questa deriva si può.

Energia e clima
Smascherare il grande inganno
con Alberto Clô
martedì 21 novembre h.18:00

Alberto Clô dialoga con Luigi De Paoli

Intervengono gli studenti dell’Università Bocconi di Milano.

Parlare e dibattere di energia è divenuto quasi impossibile in un continuo e logorante scontro tra opposte fazione ove le reciproche demonizzazioni fanno aggio su ogni sereno confronto. Frammenti di verità sono combinati con una retorica fuorviante. L’accordo di Parigi: solo parole al vento? La transizione energetica è solo questione di soldi? Società zero-carbon? Un dialogo oltre i luoghi comuni.

Odio in rete
e non solo
con Chiara Saraceno
martedì 19 dicembre h.18:00

Chiara Saraceno dialoga con Roberta Sassatelli

Intervengono gli studenti dell’Università degli Studi di Milano.

Le forme dell’intolleranza e dell’odio nella comunicazione pubblica e privata sono ormai un fenomeno dilagante. Come scrive Tullio De Mauro «Anche nell’odio le parole non sono tutto, ma anche l’odio non sa fare a meno delle parole. Di queste parole dell’odio e dell’intolleranza il catalogo può essere forse istruttivo ma a tratti è ripugnante». Siamo di fronte ad un problema serio, che deve essere trattato con una strategia di contenimento e di contrasto, magari pensata insieme ai ragazzi e alle ragazze che spesso sono tra le principali vittime di questo odio.

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

Ti trovi in una pagina di Archivio, se vuoi consultare la programmazione corrente visita la pagina Cartellone.

26 ottobre - 19 dicembre 2017

Sala AcomeA

Eccetto Un’idea di futuro per l’Italia, in Sala Grande