Teatro Donne come noi

Donne come noi

Storie cantate di Giulia Minoli e Emanuela Giordano

Ti trovi in una pagina di Archivio, se vuoi consultare la programmazione corrente visita la pagina Cartellone.


7 Marzo 2019

Sala Grande

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

lo spettacolo è liberamente ispirato al libro Donne come noi
scritto da Donna Moderna per Sperling&Kupfer
con Tosca, Giovanna Famulari, Anna Mallamaci, Maria Chiara Augenti, Fabia Salvucci, Rita Ferraro
luci Giuseppe Filipponio | audio Antonio Lovato | grafica video Davide Bastolla | aiuto regia Tania Ciletti
costumi realizzati presso la sartoria “Puntini puntini” di Simone Birk
e presso la sartoria del Teatro Franco Parenti diretta da Simona Dondoni

produzione Teatro Franco Parenti

Uno spettacolo prodotto da Donna Moderna in collaborazione con il Teatro Franco Parenti. Sei artiste sulla scena interpretano di volta in volta alcune delle protagoniste del libro, ma anche le giornaliste che le hanno incontrate, le sorelle, le amiche, le insegnanti.
Il canto accompagnato da un pianoforte, da un violoncello, da un chitarra e dalle percussioni s’intreccia con i racconti. Sullo sfondo, una parete si anima di parole chiave.
Il teatro fa da detonatore delle emozioni.
Dopo un’ora e mezza di spettacolo, il pubblico si sente pervaso dal senso di possibilità e dalla percezione che l’unico limite che lo separa dal raggiungere grandi obiettivi è l’immaginazione.

Donne come noi

Un grande progetto dedicato all’empowerment femminile

L’iniziativa si articola in tre percorsi narrativi: un libro scritto per Sperling & Kupfer, lo spettacolo teatrale e un programma di formazione.

Donne come noi è il titolo del libro che la redazione di Donna Moderna ha scritto per Sperling & Kupfer. 34 giornalisti di Donna Moderna raccontano 100 storie di italiane contemporanee che con la forza della loro tenacia, competenza e coraggio hanno fatto qualcosa di importante.
Ecco alcune di loro: Fabiola Gianotti direttrice generale del CERN, Pinin Brambilla Barcilon restauratrice dell’Ultima cena, Elena Cattaneo farmacologa, biologa e senatrice a vita, nota per le sue ricerche sulle cellule staminali e sulla malattia di Huntington, Chiara Vigo tessitrice, ultima maestra di bisso al mondo, Paola Zukar signora del rap, manager di rapper come Fabri Fibra e Marracash, Roberta Buzzolani procuratore capo di Sciacca, Francesca Bosco una delle più note cybercriminologhe d’Italia, Bebe Vio schermitrice e campionessa paralimpica, Sofia Goggia tra le più importanti sciatrici e vincitrice della medaglia d’oro nella discesa libera ai recenti Giochi Olimpici invernali.

Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

Ti trovi in una pagina di Archivio, se vuoi consultare la programmazione corrente visita la pagina Cartellone.

7 Marzo 2019

Sala Grande