Teatro A parte me

A parte me

Ti trovi in una pagina di Archivio, se vuoi consultare la programmazione corrente visita la pagina Cartellone.


25 - 29 gennaio 2017

Sala Treno Blu

Vanessa Korn in scena con foglietto bianco in mano

di e con Vanessa Korn

produzione Crisalidi e Oyes

A parte me è uno spettacolo che affronta con forza e delicatezza il tema del corpo delle donna e le pratiche, anche quelle cruente, ad esso legate; un monologo che nasce dalla relazione tra una donna e il suo corpo. Vanessa Korn ci offre una riflessione tragicomica sulla natura del nostro corpo e sulla vita che ci troviamo a vivere, attraverso la fisicità di un corpo femminile oggetto di desiderio, di mutilazioni, mortificazioni e vergogna… in tutte le culture, con pratiche diverse ma ugualmente efferate.

“Questo monologo è in realtà un dialogo: il dialogo di una donna con il tema delle mutilazioni genitali femminili. Riflessioni che sono come domande e risposte, come fare un viaggio per andare a capire le donne di tutto il mondo e ritrovarsi a fare un viaggio dentro di sé, in cui, al dialogo tra la quotidianità della donna in scena e la narrazione delle pratiche di mutilazione, si aggiunge una terza voce: una voce intima e nascosta che sopravvive a tutte le culture e a tutti i tempi, una voce femminile e antica, che ci ricorda chi siamo e di cosa abbiamo bisogno. Una voce limpida. Una voce di donna.”
Vanessa Korn
“A parte me” accompagna il pubblico, con arguta e delicata leggerezza dentro misteri insondabili… Bravissima l’attrice a raccontarci cosa c’è dentro a quel corpo e cosa dovrebbe rappresentare, con gentilezza con la misura e senza un giudizio che prima dello spettacolo appariva facile, ora non più.
Pietro Corvi – Libertà
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi
Restiamo in contatto
newsletter

Condividi

Ti trovi in una pagina di Archivio, se vuoi consultare la programmazione corrente visita la pagina Cartellone.

25 - 29 gennaio 2017

Sala Treno Blu