Altro ancora al Parenti

Difficoltà in Opportunità

Riflessioni, racconti, aneddoti e flashback dalla vita artistica e personale di Andrée Ruth Shammah

 

Tutti i giorni alle ore 21 sulla pagina facebook e instagram di Andrée Ruth Shammah e sul canale youtube del Teatro Franco Parenti.

Andrée Shammah, anima del Parenti, lascia affiorare spontaneamente i suoi ricordi alternandoli a riflessioni sul teatro, sull’arte, la cultura e sul loro ruolo nella situazione drammatica che stiamo vivendo in queste settimane. Tra gli episodi che alimentano il flusso della sua memoria, scopriamo il primo incontro con Giovanni Testori, presentatole dal padre Albert e la straordinaria esperienza come assistente di Eduardo De Filippo. Non mancano aneddoti divertenti come quelli con Valentina Cortese e Gianni Valle.
Giorgio Strehler, Paolo Grassi, Patrice Chéreau, Giorgio Albertazzi, Isabella Ferrari, la famiglia artistica di Fiorenzo Carpi e Luisa Rossi e naturalmente Giovanni Testori e Franco Parenti a cui la memoria torna spesso, sono alcuni degli altri straordinari compagni di avventura citati in questi racconti quotidiani.

L’iniziativa è nata nell’ambito del progetto #difficoltàinOpportunità lanciato da Cultura Italiae, una piattaforma on line con l’obiettivo di creare uno spazio collettivo di impegno progettuale condiviso, civico e sociale. Tra gli altri personaggi coinvolti in Davide Rampello, Stefano Boeri, Carlo Cottarelli.

 

SCARICA QUI IL PODCAST

GUARDA QUI I VIDEO

#CasaParenti

Il Teatro Franco Parenti, con te, anche anche in questo tempo inatteso.

#CasaParenti
Seguite i nostri canali
Dal nostro archivio interviste, spettacoli storici, riprese di backstage, documentari, lezioni magistrali e tanto altro…

#CasaParenti è su Facebook, Instagram e Youtube.


Scopri di più!

#ilbelcontagio

le parole di Andrée Ruth Shammah

In questi giorni di silenzio, ne sentiamo ancora più forte l’urgenza: lasciarci raggiungere dalla parola poetica, l’unica che sa risvegliare la bellezza che sta dentro di noi.
Lasciarci contagiare. È #ilbelcontagio della poesia, dell’arte, del teatro. Fragile e potentissimo. Capace di portarci nel futuro.
Per questo speriamo che, al più presto, sia possibile tornare a fare spettacolo dal vivo. Per dare voce alle parole giuste.

 

Grazie per la vostra solidarietà

Al più presto in teatro, tutti insieme, dal vivo.

In ottemperanza al decreto del 4 marzo della Presidenza del Consiglio dei Ministri per il contenimento del diffondersi del coronavirus, sono annullati tutti gli spettacoli, incontri e concerti in programma nel nostro teatro fino al 3 aprile.
In tempi normali siamo abituati a superare le difficoltà e ad accollarci sacrifici personali motivati dalla passione per il teatro e la cultura che condividiamo con voi. Questo però è un periodo di emergenza che rischia di renderci molto fragili perché teatro e cultura uniscono noi e voi ma, in Italia, sono considerate ancora troppo marginali.
Anche ora il nostro sforzo è di far fronte alle difficoltà, le tournée sono annullate, per l’affitto dei nostri spazi riceviamo solo disdette, stiamo ricorrendo a misure eccezionali che non abbiamo mai preso come la cassa integrazione che è totale o parziale per tutti noi lavoratori ma non sappiamo se riusciremo ad ottenerla… e stiamo cercando di recuperare quando è possibile gli appuntamenti annullati in cartellone.
Ma siamo anche confortati dalla solidarietà: alcuni di voi stanno rinunciando spontaneamente alla richiesta di rimborso per supportarci in questo momento difficile. Ringraziamo questi spettatori e chi di voi deciderà di fare la stessa cosa. Ringraziamo tutti comunque, qualunque decisione prendiate, e ci auguriamo di ritrovarci al più presto in teatro, tutti insieme, dal vivo.

Notizie dal Parenti