SILLABARI
  29/12/2009    06/01/2010 
 

due tempi di Paolo Poli da Goffredo Parise
interpretazione e regia di Paolo Poli
e con Luca Altavilla, Alfonso De Filippis, Alberto Gamberini, Giovanni Siniscalco

Produzioni Teatrali Paolo Poli - Associazione Culturale

durata 2h

Attore magnifico, irridente intellettuale, colto signore di ottant’anni, Paolo Poli porta in scena il capolavoro di Parise. Dalla A di Amore,  sentimenti umani, personaggi e situazioni ispirati agli anni che vanno dal 40 al 60, ci sorprendono con la loro freschezza.

Un Poli radiante da non perdere, assolutamente. Il Messaggero

Sillabari è considerato da molti il capolavoro di Goffredo Parise ed è una specie di preziosa raccolta di situazioni nelle quali agiscono personaggi particolari, dal carattere ‘universale’ perché potrebbero vivere sempre ed ovunque. Sono dei racconti brevi che procedono seguendo l’ordine alfabetico. Si inizia dalla A di Amore e si procede progressivamente fino alla lettera S di Solitudine dove Parise si è arrestato per mancanza di ispirazione perchè, come lui stesso affermò ‘Alla lettera S, nonostante i programmi, la poesia mi ha abbandonato. E a questa lettera ho dovuto fermarmi. La poesia va e viene, vive e muore quando vuole lei, non quando vogliamo noi e non ha discenden...’

I Sillabari sono stati scritti da Goffredo Parise a partire dai primi anni ’70 ed ancora oggi risultano immediati, freschi ed efficaci nel descrivere personaggi e situazioni ispirati agli anni che vanno dal ‘40 al ‘60, di quell’Italia che doveva superare i danni morali e materiali della guerra ed era alla ricerca continua della completa rinascita. A tale situazione ambientale lo spettacolo abbina una parte visiva molto interessante grazie alle scene colorate di Emanuele Luzzati ispirate all'Arte pittorica del Novecento assieme ai sempre sorprendenti costumi di Santuzza Calì. La parte musicale è di Jacqueline Perrotin con le coreografie divertenti di Alfonso De Filippis. Ma il mattatore della serata è l’inarrivabile Paolo Poli che esibisce tutta la sua bravura di attore che lo rende uno dei nostri artisti più famosi che, ne siamo sicuri, interpreta la sua parte con la consueta grazia ed eleganza senza tralasciare la magia e le allusioni che sono parte integrante della sua recitazione.

Sala Grande 
feriali ore 21.00
festivi ( 1-3-6-gennaio) ore 16.30


ABBONAMENTO ragazzi terribili

Intero  € 40.00
Ridotto under 25, gruppi, cral € 28.00
Ridotto over 60 € 20.00

Acquista online