PER L'ALTO MARE APERTO. LA MODERNITA' E IL PENSIERO DANZANTE
  07/06/2010    07/06/2010 
 

di Eugenio Scalfari
Giulio Einaudi editore
con l’autore partecipa Paolo Di Stefano

 


«Io so perché ho deciso di scrivere questo libro. Pensavo di aver chiuso con le pagine bianche da riempire con tremolante scrittura che non parla di fatti ma di pensieri. Invece ho dovuto.
Questo libro non è una libera scelta, ma una necessità. Ho sentito d'esser chiamato a testimoniare una nascita, un viaggio, un declino. E poi un finale, un gran finale».

Quattro secoli di modernità, nel racconto appassionato di un lettore instancabile, con i piedi ben saldi sulla terra e gli occhi rivolti al mondo fuori della scrittura.
Il breviario civile, metafisico e morale di uno dei grandi protagonisti del tempo in cui viviamo.
 

ore 20.30 | info 02 5999 5256