PRESENTAZIONE LIBRI
  20/04/2010    20/05/2010 
 

Martedì 20 aprile ore 18,00
Presentazione del libro di Giovanni Iudica - La vita felice editore
Chopin a Palma di Maiorca e altre storie
con Emanuele Severino e Armando Torno

L'occasione che ha dato vita a questi testi è stata una rubrica apparsa periodicamente sul giornale "Via Sarfatti 25", il mensile dell'Università Bocconi di Milano. Qui i racconti sono presentati in una versione più compiuta e seguono un ordine non logico né cronologico, ma piuttosto si succedono seguendo il filo rosso dell'analogia, della sequenza o del contrappunto. Ad aprire le danze troviamo un malinconico Chopin, che in questo libro è accompagnato da illustri colleghi, tra gli altri, il "povero" Mozart, il burbero Beethoven, il grande e acclamato Wagner accanto all'incompreso Schubert. Ci sono poi poeti e filosofi: il modesto Platone e il vanitoso Aristotele, Parini, Stendhal e Goethe. E non mancano economisti e personaggi storici: Galiani e Fibonacci, Enrico V e Federico II. Di ogni personaggio viene tratteggiato un aspetto particolare del carattere, o un evento curioso e poco conosciuto della sua vita. Via via il lettore incontra questi "giganti" che vengono avvicinati con un approccio più umano che accademico. 

Giovedì 20 maggio ore 18.30
Performance teatrale ispirata al libro di Giordano Bruno Guerri
Follia?Vita di Vincent Van Gogh - Bompiani editore

Daniel Dwerryhouse (Vincent), Alessandro Parise(Theo, Sartre e narrante)
Isabella Carle(voci femminili e narrante)
Giacomo del Colle Lauri Volpi (pianista e compositore)
Direzione artistica Paolo Veneto

Noi non sappiamo davvero chi fosse Van Gogh, benché questo pittore-genio sia tra i più celebri, tra i più visti e immaginati, oggetto di un culto collettivo indiscutibile e il più costoso sul mercato. Ma il libro di Guerri ci dà la possibilità di addentrarci fra i suoi segreti, di esistenza e di pensiero. La ribellione contro la piccola borghesia filistea del XIX secolo, le infatuazioni mistiche, l'abbandono della fede e la riscoperta di una visione totalizzante della natura, il rapporto con le donne (le "amiche" e "sorelle" prostitute), il legame morboso con il fratello Theo, complice involontario di una sorta di inquietante transfert, la malattia mentale che infine prorompe in perfetto parallelismo con l'acquisizione di una estrema consapevolezza creativa: sono le tappe qui ripercorse e narrate al presente, quasi senza tirare il fiato, come se potessimo così impadronirci meglio, senza alcun filtro, dell'aura misteriosa che circondò il pittore per antonomasia, il folle della visione pura, il mistico del colore assoluto. È una storia amara, di felicità intellettuale e sensuale raggiunta attraverso la solitudine più completa. Quella solitudine che consentì a Vincent Van Gogh, nel dipingere alcuni dei capolavori assoluti dell'arte contemporanea, di "andare al cuore della gente, al cuore delle cose".

Martedì 25 maggio ore 18.00
Presentazione del libro di Bruno Pellegrino - Guerini e Associati edizioni
L’eresia riformista. La cultura socialista ai tempi di Craxi 
con l’autore partecipano Claudio Martelli, Michele Salvati, Antonio Pilati, Sergio Scalpelli

Buttata fuori dalla scena politica italiana per via giudiziaria, l’idea socialista pare addirittura non essere mai esistita. Bruno Pellegrino rivendica in questo libro l’orgoglio di una cultura che tentò – senza successo – di contrastare le opposte egemonie comunista e cattolica. I socialisti di Craxi furono moderni, innovatori, spregiudicati, forse troppo ambiziosi e troppo disinvolti; tanto da ignorare l’oggettiva debolezza, in Italia, della tradizione liberal-socialista e andare incontro così a un insuccesso ampiamente annunciato. La totale scomparsa del partito socialista in un paese europeo, mentre in Europa i socialisti sono al secondo posto come numero di seggi in Parlamento, sembra, ancora una volta, un’anomalia tutta italiana.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti