DEAD AID - Quando la carità uccide
  10/05/2010    10/05/2010 
 

Discorso Bruno Leoni 2010
Sarà presente Dambisa Moyo autrice del libro
Dead Aid. Why Aid Is Not Working and How There Is a Better Way for Africa
pubblicato in Italia con il titolo La carità che uccide Rizzoli Editore

Evento organizzato dall'Istituto Bruno Leoni e  da Pier Lombardo Culture in collaborazione con Rizzoli

Il Discorso Bruno Leoni fa parte di una serie di eventi di grande respiro, sui temi della libertà economica, del corretto approccio alla concorrenza, della tutela dei diritti di proprietà e dell’autonomia del libero mercato. Come relatori, vengono scelti grandi protagonisti del dibattito internazionale.

La carità che uccide

La strada che abbiamo scelto per aiutare l’Africa è la peggiore possibile: devolvere fondi non solo è uno spreco, ma mette in moto un circolo vizioso di corruzione e dipendenza dagli aiuti internazionali che rallenta – o addirittura impedisce – lo sfruttamento delle risorse interne. Meglio invece varare un vero progetto di sviluppo che, come il piano Marshall, fornisca sul breve periodo finanziamenti minimi per facilitare un rapido inserimento del Terzo Mondo nel libero mercato. Un’analisi acuta basata su “case studies” e dati concreti che sgombra la strada dalla finta carità e chiarisce qual è la nostra responsabilità: per una volta, tagliare i fondi.
 

Dambisa Moyo è nata e cresciuta in Zambia. Dopo il Master ad Harvard, ha conseguito il dottorato in economia a Oxford. Ha lavorato per otto anni in Goldman Sachs. Il suo primo libro, Dead Aid. Why Aid Is Not Working and How There Is a Better Way for Africa, ne ha fatto una celebrità a livello mondiale. Il volume è dedicato a Peter T. Bauer (economista tradotto per la prima volta in italiano dall’IBL) ed è una spietata disamina del fallimento degli aiuti allo sviluppo. Grazie al successo di questo lavoro, Dambisa Moyo è stata inserita da “Time” fra le cento persone più influenti al mondo nel 2009.