LULU'
  21/05/2010    27/05/2010 
 

di Carlo Bertolazzi
uno spettacolo di Andrée Ruth Shammah
con  Marco Balbi, Sabrina Colle, Pietro Micci, Chicca Minini, Marco Vergani
con la partecipazione di Eugenio de'Giorgi 
e con Isabella Aldovini, Emilio Barone, Ilaria Bottiglieri, Marta Carasso, Luca di Martino, Daniele Leoni, Annagaia Marchioro, Tommaso Pagliarini

video Luca Scarzella
scene Elena Martucci
costumi Barbara Petrecca
musiche Michele Tadini

drammaturgia Federica Di Rosa
collaborazione artistica Lorenzo Vitalone
assistente video Francesco Vitali
assistente alla regia Federica Santambrogio

direttore di palcoscenico Alberto Accalai
luci Domenico Ferrari
macchinista Marco Pirola
assistente allo spettacolo Benedetta Frigerio

Produzione Teatro Franco Parenti in collabroazione con Direzione Strategie Tecnologiche - Direzione CPTV Milano- Laboratorio per il miglioramento della qualità tecnica del teatro in radio e in televisione della Rai coordinato da Giovanni Maria Dettori

Un grande autore lombardo, Carlo Bertolazzi, per la prima nuova produzione firmata da Andrée Ruth Shammah. Sabrina Colle è Lulù, una ragazza bella, povera e innamorata che fra slanci e finzioni, comicità e commozione, si troverà catturata come una farfalla nelle convenzioni dei quartieri alti.
Per la prima nuova produzione della stagione Andrée Ruth Shammah mette in scena un grande autore lombardo, Carlo Bertolazzi, fra i più rappresentativi a cavallo fra 800 e 900 con i suoi ritratti di una Milano di contrasti dove passioni, amori, speranze di cortile e di ringhiera si scontrano con l’agiatezza e il benessere dei quartieri alti. Vittima inconsapevole di un’aspirazione al salto di classe, ad un modo di essere che non capisce e che la esclude è Lulù, figura femminile fra le più vive del nostro teatro. Leggera, istintiva, sincera anche nella menzogna, Lulù sarà ancora più vicina a noi in un allestimento che amplificherà la modernità di questo testo con l’apporto delle tecnologie. Nel ruolo della protagonista Sabrina Colle, rivelazione in Ondine, con la quale Andrèe Ruth Shammah restituirà un personaggio contemporaneo nella sua sensualità, inquietudine e fragilità. Lulù proietta fino a noi un antico sogno d’amore, la storia eterna di una ragazza bella e povera, una farfalla che nel suo volo attrae gli uomini e si innamora di uno studente figlio di papà. La natura di Lulù sfugge anche al giovane che la sposerà. Catturata nelle convenzioni di una società che le è estranea, continuamente bisognosa di conferme e prove d’amore, fra slanci e finzioni, comicità e commozione, Lulù si dibatte nelle contraddizioni fino al finale dove svanirà, inconsapevole, allo stesso tempo traditrice e innamorata.
Così la stampa su Sabrina Colle in ONDINE
Dell’interpretazione di Sabrina Colle in Ondine, hanno scritto: “Sabrina Colle dà al personaggio una sorprendente spontaneità (la Repubblica); 
Sabrina Colle è la fantasia, l’amore, la magia, la leggerezza, l’innocenza (Corriere della Sera); 
Sabrina Colle conquista il pubblico con l’arma di un innocente candore (Il Giorno);
Sabrina Colle una protagonista di rare doti introspettive (Il Giornale);
Una brava Sabrina Colle offre passionalità, dolcezza e malinconia a una ninfa che crede nella forza risolutiva dell’amore (La Stampa).

Durata 100 minuti

Così la stampa

    Lulù della Shammah <braccata> dalla tv - Magda Poli, Corriere della Sera  - 31 gennaio 2010    
-  Intervista ad Andrée Ruth Shammah - Persinsala  - 7 febbraio 2010

Sala Grande
feriali ore 21.00 - festivi ore 16.30

Biglietti
Intero                     €32.00
Ridotto under 25  €22.00
Ridotto over 60     €16.00
Ridotto under 18  €10.00

BIglietteria