JOSE' SARAMAGO
  12/10/2009    12/10/2009 
 


José Saramago

incontra i suoi lettori
in occasione dell'uscita del libro

Il Quaderno

P
refazione di Umberto Eco
Traduzione di Giulia Lanciani


 

Lunedì 12 ottobre, ore 21.00
Teatro Franco Parenti  
via Pier Lombardo, 14 - MILANO 
Intervengono  
Marco Belpoliti 
Marco Travaglio

Mercoledì 14 ottobre, ore 21.00
Teatro Quirino Vittorio Gassman
Via delle Vergini 7 - ROMA

Intervengono
Giacomo Marramao 
e altre personalità



Miserie e nobiltà del nostro tempo
Bollati Boringhieri editore
Il Quaderno
P
refazione di Umberto Eco
Traduzione di Giulia Lanciani


«E io chiedo agli economisti politici, ai moralisti, se hanno già calcolato il numero di individui che è giocoforza condannare alla miseria, al lavoro eccessivo, alla demoralizzazione, all’infanzia perenne, alla più abietta ignoranza, alla disgrazia ineluttabile, alla penuria assoluta, per produrre un ricco?»
Almeida Garrett
(1799-1854)

Il libro
Dagli ultimi atti del mandato di George W. Bush alle intemperanze del nostro presidente del consiglio, dalla crisi finanziaria che ha sconvolto i mercati occidentali alle polemiche su Guantánamo, dalla libertà limitata di Roberto Saviano ai recenti bombardamenti sulla Striscia di Gaza: Il Quaderno raccoglie gli interventi pubblicati da Saramago sul suo blog tra il settembre 2008 e il marzo 2009, contributi fulminei e taglienti – al centro di polemiche tutte italiane – capaci di stilare una lucida, ironica e appassionata cartella diagnostica del nostro presente. E se a scandire il tempo e a dettare l’urgenza di queste cronache sono gli accadimenti del mondo, è la poesia più vera a ispirare le pagine dedicate alla notte in cui Obama ha vinto le elezioni americane, al ricordo di Fernando Pessoa o di Rosa Parks – la sarta di Montgomery, Alabama, che viaggiando in autobus si rifiutò di cedere il posto a una persona di razza bianca –, come pure l’omaggio alla città di Lisbona o l’episodio del   ritorno alla Torre di Belém della statua dell’elefante che dà il titolo al suo ultimo romanzo. Contributi vibranti, densi di acume e fervida immaginazione, che ci rivelano un Saramago, come scrive Umberto Eco nella prefazione, «impenitentemente irritato, e tenero».

José Saramago (Azinhaga, 1922), scrittore e premio Nobel per la letteratura 1998, è autore di romanzi, cronache, raccolte di poesie e testi teatrali. Tra i suoi romanzi più noti, tutti pubblicati per Einaudi, Memoriale del convento (1982), L’anno della morte di Ricardo Reis (1984), La zattera di pietra (1986), Il Vangelo secondo Gesù (1991), Cecità (1995), Le intermittenze della morte (2005), Il viaggio dell’elefante (2009). Gli scritti qui raccolti sono apparsi sul blog caderno.josesaramago.org e sono pubblicati nel Regno Unito (Verso), Francia (Le Cherche Midi), Germania (Rowolhlt), Paesi Bassi (Meulenhoff), Spagna (Alfaguara e Edicions 62), Grecia (Kostantiniotis), Portogallo (Caminho) e Turchia (Turkuvaz).



ALTRI INCONTRI