SHARE
 
 
uno spettacolo di e con Filippo Timi
e con Andrea Di Donna voce e chitarra

luci Gigi Saccomandi
costumi  Fabio Zambernardi

Produzione Teatro Franco Parenti / Teatro Stabile dell'Umbria
 

Durata 80 MINUTI

Reduce dai successi della scorsa stagione, Filippo Timi torna con il suo intimo monologo: una favola amara,  un testo spiazzante che mescola rabbia e dolore ad una esilarante ironia-pop.

Ad accompagnarlo in scena, la sorprendente voce - e chitarra – del giovane Andrea Di Donna.

Skianto è la bocca murata. È il racconto di un ragazzo disabile che ha il cancello sbarrato. Io spalanco quella bocca in un urlo di Munch. Gli esseri umani sono disabili alla vita. E siamo tutti un po’ storti se ci confrontiamo alla grandezza della Natura. Esiste una disabilità non conclamata che è l’isolamento, l’incapacità di fare uscire le voci. Filippo Timi

 

Dal blog del TFP >

CLICCA QUI e ascolta l'intervista di Filippo Timi a 105 Friends!

 

 
 
 
 

Non è presente nessun elemento


Non sono presenti date

 
PROSSIMAMENTE