SHARE
 
 
di Sergej Esenin
con Luciano Virgilio
regia e drammaturgia Maurizio Schmidt
musica dal vivo Vladimir Denissenkov

produzione Teatro Franco Parenti

 



Chi è Emelljan Pugacev? Un impostore cosacco, ladro di cavalli che, fingendosi il defunto zar Pietro III, spinge alla rivolta le popolazioni ai confini dell’impero o il mito storico dell’eroe contadino, rivoluzionario e idealista? Il poema drammatico del grande poeta russo Sergej Esenin attraversa la vicenda della “rivolta degli orfani”, che infiammò la Russia del Sud tra il 1773 e 1775, e la rilegge attraverso il prisma della Rivoluzione di Ottobre.
Il racconto si apre con l’arrivo di Pugacev ai piedi degli Urali: qui nasce il progetto dell’impostura del “falso zar” e scoppia la rivolta, narrata attraverso le azioni dei luogotenenti, che affiancano il protagonista e, infine, lo tradiscono, consegnandolo al governatore. Novella in versi, epica popolare e idealismo lirico, dove i temi sociali si uniscono a quelli poetici dell’addio alla campagna, alla natura, alla purezza della steppa russa, tanto cari a Esenin.
La regia di Maurizio Schmidt coglie la vicenda corale e la restituisce con la forza di un intreccio multimediale sobrio e toccante. Voce, presenza scenica, musica dal vivo e proiezioni incrociano linguaggi, strumenti, riferimenti iconografici e l’evocazione musicale delle struggenti atmosfere di Esenin.
Non un semplice racconto, ma una profonda e coinvolgente riflessione sulla vita e sulla poesia. In scena la potenza e il carisma di Luciano Virgilio, in un’interpretazione di grande sensibilità.

 

Così la stampa:
Giulia Valsecchi, La rivolta russa degli orfani, guidata dal mito di Pugacev, LINKIESTA, 30 giugno 2012 >>

 

 
 
 

Non è presente nessun elemento


Non sono presenti date

 
PROSSIMAMENTE