SHARE
 
 
 

 
Gli scrittori si raccontano
Incontro con Alessandro Piperno

Per festeggiare, dopo tredici anni, il rilancio della sua più importante collana di narrativa, la SIS – Scrittori Italiani e Stranieri, Mondadori presenta quattro incontri speciali per parlare di letteratura con quattro protagonisti della narrativa contemporanea: Alessandro PipernoPaolo GiordanoCarlos Ruiz Zafon e David Grossmann a colloquio con Margaret Mazzantini.

Il primo appuntamento è con Alessandro Piperno che pubblica con Mondadori dal suo romanzo d’esordio Con le peggiori intenzioni, al centro di un importante caso editoriale e vincitore dei Premi Viareggio e Campiello 2005 per l'opera prima. Nel 2010 è uscito Persecuzione, che in Francia è stato finalista ai premi Médicis e Femina e ha vinto il prestigioso Prix du méilleur livre étranger. In uscita (14 febbraio) Inseparabili che con Persecuzione dà vita al dittico dal titolo Il fuoco amico dei ricordi.

Alessandro Piperno è nato a Roma, dove vive, nel 1972. Insegna letteratura francese a Tor Vergata. È autore dei saggi Proust antiebreo (Franco Angeli 2000) e Il demone reazionarioSulle tracce del Baudelaire di Sartre (Gaffi 2007). Con le peggiori intenzioni (2005) racconta l'epopea dei Sonnino, ricca famiglia di ebrei romani, dai tempi eroici del nonno ai giorni assai meno grandiosi dello sgangherato nipote. Le avventure, gli amori, le ossessioni e i tradimenti degli eroi vitalisti degli anni Sessanta e dei loro rampolli dorati e imbelli, dei giovani e dei vecchi, delle famiglie antiche e dei parvenu, dei fortunati e dei falliti, si succedono di festa in festa, di scandalo in scandalo, in un romanzo che attraversa gli anni Ottanta per arrivare ai nostri giorni. In Persecuzione (2010), con il brio e la capacità di affondo psicologico che lo contraddistinguono, Piperno ci racconta l’inferno vissuto da un uomo, oncologo pediatrico di fama internazionale, che si deve difendere da pesanti accuse di pedofilia e ci racconta una famiglia, i suoi riti, le sue tenerezze e i suoi tabù. E insieme scandaglia i meccanismi della nostra psiche, l'urgenza collettiva di capri espiatori, le sottili ma spaventose distorsioni generate dalla lente deformante dell'informazione.

Sala Grande ore 21.00
Ingresso libero fino ad esaurimento posti

I prossimi incontri

27 febbraio ore 21.00
Paolo Giordano

5 marzo ore 21.00
Carlos Ruiz Zafon

26 marzo ore 21.00
Margaret Mazzantini e David Grossman


Mondadori SIS, i primi titoli in uscita tra fine gennaio e febbraio:

Ayad Akhtar – La donna che mi insegnò il respiro
Maria Paola Colombo – Il negativo dell’amore
Alessandro Piperno – Inseparabili
Fabio Genovesi – Versilia Rock City
Edoardo Albinati – Vita e morte di un ingegnere
Jordi Punti – Valigie smarrite
Tea Ranno – La sposa vermiglia
Carlos Ruiz Zafon – Il prigioniero del cielo

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Non è presente nessun elemento


Non sono presenti date

 
PROSSIMAMENTE