SHARE
 
 
CAPOLAVORI DELLA SCENA MONDIALE

 

 

di Fedor Dostoevskij
regia di Eimuntas Nekrosius
con Daumantas Ciunis,  Salvijus Trepulis, Elzbieta Latenaite, Diana Gancevskaite, Margarita Ziemelyte, Vidas Petkevicius, Migle Polikeviciute, Vaidas Vilius, Vytautas Rumsas, Ausra Pukelyte, Vytautas Rumsas junior, Neringa Bulotaite,Tauras Cizas

Produzione Meno Fortas Vilnius, European Capital of Culture 2009 International Stanislavsky Foundation, Mosca - Baltic House Festival, San Pietroburgo Fondazione Musica per Roma Dialog Festival, Breslavia in collaborazione con il Ministero della Cultura di Lituania e Aldo Miguel Grompone da I fratelli Karamazov.

Spettacolo in lingua lituana sovratitolato in italiano

Un grande capolavoro della letteratura russa rivive attraverso lo sguardo di uno degli artisti più autorevoli e geniali del panorama teatrale europeo.

Dopo aver affrontato con straordinaria profondità il teatro di Cechov, Gogol’, Puskin e dopo l’allestimento di Anna Karéninadi Tolstoj, Nekrosius, nome magico del teatro contemporaneo, si confronta con un altro capolavoro, L’idiota di Dostoevskij. In meno di vent’anni, l’acclamato e pluripremiato regista lituano, è diventato uno dei maestri riconosciuti del teatro mondiale conquistando il pubblico con un’arma antica quanto fuori moda oggi, la poesia. E lo ha fatto, e continua a farlo, mescolando il pubblico più difficile, di giovani e di “iniziati”, con quello più popolare dei grandi teatri. Il suo nome è conosciuto da tutti, tutti desiderano esser commossi da lui, e dal suo potente linguaggio teatrale.

Eimuntas Nekrosius ha presentato in prima mondiale al Festival Villa Adriana di Tivoli, Idiotas, un altro spettacolo del grande regista lituano tratto da un’opera letteraria russa. Dopo aver affrontato il teatro di Checov, Gogol’ e Puskin e dopo il più recente Anna Karenina di Tolstoj, rivive qui la vicenda del principe Myskin, ultimo erede di una grande famiglia decaduta, creatura spiritualmente superiore, in cui la generosità d’animo e la candida fede nel prossimo si accompagnano a una totale inesperienza di vita e a una sorta di paralisi della volontà. un viaggio nei tortuosi labirinti della mente, nelle più segrete pulsioni erotiche dei personaggi, per rappresentare non tanto la vita così com'è quanto fissarla, sublimarla, e renderla luminosamente impervia. Nekrosius è considerato uno degli artisti più autorevoli e geniali nel panorama delle nuove realtà teatrali europee, un regista che usa le opere letterarie come propulsori per la creazione dei propri mondi. Il suo teatro metaforico si esprime attraverso spettacoli dinamici, espressivi e visivi, nei quali grande attenzione viene dedicata non solo all’interpretazione emozionale e plastica degli attori, ma anche all’utilizzo unico degli oggetti sul palcoscenico, che quasi si trasformano in un racconto autonomo.

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Non è presente nessun elemento


Non sono presenti date

 
PROSSIMAMENTE